Monday, July 18, 2011

Il seguente e' la mia ennesima lettera d'amore a Boo. Vi conviene saltare a pie' pari . Niente da vedere, circolare, circolare.

Questa cosa fara' molto 2006, ma ieri abbiamo visto Boo e tutto e' perfetto nel mondo.

Performava come ospite al cabaret al Landor di questo suo amico (mai sentito prima) con cui era in Out of this world a Chichester (o qualcosa del genere, non stavo prestando particolare attenzione, visto che il tizio non e' nemmeno un granche'..)

La prima cosa che mi ha detto che e' stata quanto mi stavano bene i capelli. Cosi', di sua sponte. Dopodiche' non ci ho capito piu' niente.

Ad un certo punto io e Kieran (il suo bf) ci stavamo piegando in due a dirci quanto eravamo impediti senza Google Maps (perche' la casa a East Finchley l'hanno venduta e a quanto pare stanno comprando casa in un posto al nord [dove, mi dice la regia, vive anche Kerry Ellis] e io ho fatto un faccia come a dire ENDOCAZZOSTA' e Kieran si e' spanciato =_=) e quanto ci hanno messo a venire giu' da North London per via dei lavori sulle strade, con conseguente disgressione sui prezzi delle case e che con lo stesso prezzo del flat che avevano prima adesso si prendono un'intera casa, e come dovremmo andarecene anche noi fuori Londra per avere prezzi piu' affordabili...(povero fesso, se sapesse a quanto ammontano le nostre finanze..a quel prezzo ci prendiamo il potting shed per il giardino. Poi non avremmo un giardino dove metterlo, ma vabbe'..so' dettagli..)

Clare era tutta dolorante e mezza raffreddata e nel mezzo delle prove di C4U (LOL) e quando le abbiamo detto ci vediamo alla prima preview ha cominciato a fare NO NO NO VI PREGO NON VENITE ALLA PRIMA DATEMI UN PO' DI GIORNI NO NO NO e noi eravamo tipo..ehrm..too late, abbiamo gia' prenotato, oops..e lei ha fatto un facepalm epico.
Giuro.
Al che noi abbiamo cercato di buttarla sul ridere, ma dai, su, siamo solo noi, perche' mai dovresti essere cosi' preoccupata?? e lei, senza nemmeno pensarci su, senza perdere una battuta, ha detto: "perche' voi siete oneste con me".
E io sono morta un po' dentro.

Ma soprattutto..quando mai? Abbiamo visto le peggio merde solo per vederla performare..
Forse e' solo perche' le facciamo uno smembramento certosino di ogni sua performance ogni volta, invece del solito 'brava' che ti dice la gente che non ha mai visto uno show in vita sua..

Abbiamo anche fatto, come al nostro solito, la Danza degli Arrivederci, che consiste nel dirsi ciao per mezz'ora e poi trovare sempre qualcosa da dire, il che porta ad un altro giro di abbracci e baci e arrivederci, per poi ricordarsi una cosa all'ultimo secondo, e cosi' via, ad lib.

Ad un certo punto mentre era sul punto di andare fa MA OMG IO NON VI VEDO DA OLEANNA, COSA CAZZO AVEVO DA FARE CHE NON VI HO BECCATE e si e' scervellata per 5 minuti sulla dinamica del nostro mancato incontro mentre noi le dicevamo ma guarda che e' ok, eh..non fa niente..e lei ad insistere che c'era qualcosa di wrong quel giorno, era successo qualcosa, era andata dal dottore in macchina. Vabbe' tesoro, it's ok..

Cmq, boh, ci siamo abbracciate a morte e lei e' sempre uno scricciolino che mi sparisce tra le braccia e non abbiamo piu' quella psicosi da fangirls ululanti ma riusciamo addirittura a fare discorsi da adulti e parlare come esseri umani e tra una settimana e' tipo i suo compleanno e siamo trentunenni tutte e due e omg siamo cosi' cresciute.

Chi l'avrebbe mai detto, 5 anni fa, che saremmo arrivate a questo punto?

Wednesday, March 16, 2011

2011, siamo nemmeno a Pasqua e sto gia' stressata.

Questo backlog e' ormai diventato uno scherzo.
Fisso il monitor leggermente perplimuta.
Immaginatemi come Carrie Bradshow, di fronte al suo laptop aperto su una pagina di word processor, che si fa il voice over da sola, scatole da scarpe sparse per le stanza e un bicchiere di Pinot Grigio vicino alla tastiera.
Non sarebbe la verita', ma vabbe', questo passa il convento, accontentatevi.

THE 39 STEPS (07.01.11)
Cominciamo l'anno nuovo con la scoppiettante visita della Valex, e ci fiondiamo subito, con ancora la valigia dietro, a vedere Dianne per un'ultima volta prima del cast change.
Madonna le risate idiote che ci facciamo co' sto show. A non finire.
La aspettiamo per farle un saluto e OMG. Oh. Em. Gi. Quanto era che non parlavamo con Dianne senza un fottio di infoiate urlanti intorno? MILIONI DI ANNI. Mi ero scordata com'e' ciccia. Siamo tutti un po' in lutto perche' Marky non e' riuscito a vederla prima della sua ultima, e noi shippiamo sempre un po' soprattutto quando lei ne parla come se il fatto che non si siano incrociati fosse la delusione piu' grande della sua vita adulta. Bless her. Ci vuole un pochino bene, dai. Finiamo a parlare del marito, del tour che sta facendo con la sua band, di come lei ora e' senza lavoro e finira' a fare la groupie, e si palesa il fatto che Dianne non conosce la differenza tra l'Italia e la Svizzera. Vabbe', non si puo' volere tutto.

LEGALLY BLONDE, MAT AND EVE (08.01.11)
Ma veniamo al vero motivo per la venuta di donna Valex: SHERIDAN SE NE VA. TRAGGGGGEDIA.
No seriously. TRAGGGEDIA.
Alla matinee ci siamo spanciati, al solito. Ne hanno fatte di tutti i colori. Sheridan non ha smesso un attimo di piangere. Persino Bambacione Duncan si e' presentato a sorpresa mimetizzandosi col cast, e anche il tizio che dopo di lui ha fatto Warner, quell'altro fessacchiotto allampanato, mi sfugge il nome..tutti sul palco a farle prendere i colpi. Mettiamoci anche un bacio a sorpresa tra Elle e Enid, tanto per capire che tipo di show hanno fatto sti scemi.
Alla sera ha retto meglio, ma verso la fine era il devasto mio dio, tutti in lacrime, madoh.
Poi aspettiamo, aspettiamo, aspettiamo. E finalmente quando esce e viene aggredita dalle solite teste di cazzo che devono per forza romperle le palle per farsi la foto (MA DICO IO PROPRIO ADESSO) siamo riuscite a farci notare, ed e' stato un attimo, un OMG IT'S YOU di sollievo nel vedere una faccia nota, un abbraccio veloce nel marasma di SHERIDAN ONE MORE PICTURE SHERIDAN SHERIDAN ONE MORE, un 'you guys were brilliant' sussurrato nell'orecchio mentre mi si appende al collo. Ma non io a lei, e' LEI che l'ha detto a noi. E' matta. Completamente. Dovreste sentire lo squeal che ha fatto quando ha visto che Valex le aveva portato i biscotti delle Dolomiti. Si e' cappottata. Matta vi dico.
La fine di un'era. Tristenji.

Donna Valex riparte alla volta di casa, e anche io mi concedo una breve pausa Italiana, a suon di piatti cucinati da mamma e giri intorno alla citta' trascinata da mia cugina che come sente la parola SALDI si butta giu' dalle scale per la fretta di arrivare al primo negozio.

Ritorno in tempo per vedere l'ultima impresa di Paoletto lo Speziale al Garrick:

LANCE HORNE: FIRST THINGS LAST (30.01.11)
Solito giovane compositore che ci delizia con le sue canzonette, gia' performate con Paoletto e Julie al Lincoln Centre di NYC. Un paio carine, un paio da ribaltarsi, un paio da dimenticare. Non terribile, di certo meglio di Scott Alan che veramente guarda, nemmeno regalato. In confronto Lance e' un genio.
Andiamo fondamentalmente perche' Paoletto ha portato come al solito la sua intera rubrica telefonica: Julie, la Wad, CJ, Alan Cumming, Graham Norton, Meow Meow, Emma Williams, Alex Silber, Norm Lewis. Gli ultimi stronzi arrivati, insomma.
Abbiamo riso parecchio, piu' che altro perche' sono un gran banda di cazzoni, Wad inclusa (che ha cantanto una canzone che ha aperto le cateratte del Nilo e ridotto il teatro ad una valle di lacrime).

LESLIE JORDAN: MY TRIP DOWN THE RED CARPET (02.02.11)
Il mitico Beverly Leslie di Will & Grace fa un one man show, andiamo a vedere di che si tratta.
Praticamente il nano piu' gay di tutta Hollywood e dintorni ci racconta la sua infanzia, i suoi inizi nel mondo della tv, gli aneddoti dei suoi co-protagonisti (Fay Dunaway, George Clooney, Mark Harmon), la sua famiglia, il suo coming out, il suo self-omofobismo autodistruttivo, l'alcolismo e la dipendenza da droghe varie.
Onesto e brutale e da sentirsi male dal ridere.

SHOWSTOPPER! THE IMPROVISED MUSICAL (08.02.11)
SONO TORNATI OMFGAJKDHAKJS!!!!!111!!!ONEELEVENTYONE!!ONE!! Ci buttiamo a capofitto in una nuova avventura improvvisata, 60 minuti di delirio puro. Stavolta vediamo PIRAHNARAMA - THE MUSICAL, il delirio di due cantanti d'opera lirica che tentano di salvare la misteriosa foresta amazzonica con l'aiuto di uno sciamano, due immigrati messicani e un albero magico in mezzo a un lago infestato di pirahnas. AKJSDAFKLSDH.
Non ci sono parole. Ci siamo spisciati. Peccato solo che gli Scoobies se lo siano perso :( (ah tra l'altro i due protagonisti erano di nuovo i due di Going Down, e GODDAMNIT LI SHIPPOOOOOOO XDDDD)

SECRET CINEMA presents: THE RED SHOES @ LONDON DOCKLANDS (17.02.11)
Facciamo anche questa cosa super hipster, ovvero comprare biglietti per un film che finche' non ti presenti li' non sai che film e'.
Ti dicono come vestirti (late anni '40 in questo caso) e la localita' e l'ora segreta (Wapping Station, 6.15pm) e tu ti presenti e ci sono un fottio di attori in costume che ti immergono nel film, letterlamente. Ti prendono dalla stazione e in carovana ti portano al luogo della proiezione (The Tobacco Dock, in questo caso, un ex magazzino per tabacco dell'800 che viene ora utilizzato come centro convegni o per party aziendali) dove sei improvvisamente a Covent Garden, intorno all'Opera House, l'anno e' il 1947, gli studenti e gli artisti vibrano intorno agli stands di popcorns al caramello e fish & chips nel cartoccio arrotolato, c'e' da fare e vedere ed esplorare ed ecco che arriva il Signor Lermontov, del Ballet Lermontov, con il suo seguito di segretarie e portaborse e ballerine, e finalmente mi si accende una lampadina nel cervello e capisco che stiamo per vedere Scarpette Rosse. ASKLJFHALKDH. Gioia, gaudio e tripudio. ADDDORO Scarpette Rosse.
Gli attori, sempre in parte, kinda mettono in scena scene del film, c'e' un'esibizione finale e poi ti guidano alla sala assegnata (nominata come un teatro del West End) e, tra gli applausi e i popcorn nel sacchetto a righine come in Dumbo, ti gusti questo spettacolo di film in tutta la sua gloria rimasterizzata e restaurata.



Piango calde lacrime da cinefila incallita. Questo e' solo uno della serie di film che hanno fatto sinora, tra i quali Blade Runner a Canary Wharf, Bugsy Malone al Troxy, Ghostbusters al Lawrence Hall, Qualcuno volo' sul nido del cuculo in un vero manicomio, e un bellissimo Lawrence D'Arabia ad Alexandra Palace.
Se siete in giro quando ne fanno uno, buttateci un occhio, potete registrarvi QUI e vi fanno sapere quando ne cominciano ad organizzare uno nuovo, in ogni caso tendono a farlo ogni 3/4 mesi. Ne vale la pena.

THE WIZARD OF OZ (18.02.11)
Andiamo con TUTTO il booth a vedere l'ennesima zozzeria del Lord. Non si faceva una carovana di colleghi cosi' dai tempi di Paint Never Dries, e sappiamo come e' andata a finire quella volta. Non ho seguito molto devo essere onesta, perche' Wayne poco prima del sipario mi sussurra 'guarda chi c'e' seduto a 4 sedili di distanza?' e KAJLSFHLADHSKJDHA E' JOSEFINA. Col moroso e una ragazzina quattordicenne che sembra essere parente di lui (una figlia? una nipote? Oibo', era abbastanza una scassacazzi..), aveva i capelli stirati come Aeryn Sun e maglia aderente e jeans superskinny e tacco 12 TUTTO NERO OMFG. Non ci ho capito piu' un cazzo, mi dovete perdonare.
La produzione mi e' sembrata costosa e caciarona, come tutto quello che fa il Lord. Danielle un po' una delusione, dopo aver tifato forsennatamente per lei per tutto il reality..il povero cane strattonato a destra e a manca che si mangiava pezzi di set era piu' entertaining del pagliaccio che faceva lo Spaventapasseri. E Hannah. OH, HANNAH. WTF.
Hanno tentato talmente tanto di diversificarsi dalle precedenti versioni di questo show, dal film e da Wicked, che i vestiti di Glinda e Elphaba (LOL, mi rifiuto di chiamarla in qualunque altro modo..) sono uan vomitata di glitter e taffetta'. Glinda figuratevela come un ricciolo di panna montata spruzzata dalla lattina, ma invece di essere bianca, era blu scuro glitteroso. Elphaba era..boh. Einstein in gonna e colorato di verde? Seriously. Nemmeno il cappello a punta, i capelli sono arricciati a punta nel primo atto e sparati in tutte le direzioni nel secondo. MAH. Ovviamente la Wad ha piu' personalita' di tutti gli altri messi assieme, quindi da sola regge l'intero show, viene appesa ai cavi costantemente (oscillando anche un po', non vi dico le risate..) e la sua canzone non faceva schifo..
Ah, e Michael Crowford. LULZ.
Sti cazzi. Io uscendo mi sono fatta tre gloriosi gradini gomito a gomito con Josefina, cosa altro cazzo volete che mi ricordi.
Un paio di minuti di chiaccherata con la Wad che come al solito ci mette na vita a cambiarsi, na vita e mezza a togliersi il verde, e' assediata di cacciatori di autografi, attempati signori americani e OMFG KAJSA HAMMARLUND CHE DI TUTTE LE SERE CHE POTEVA TROVARSI A PASSARE, PROPRIO QUELLA SERA, 'TACCI SUA.
Vabbe', tanto non parliamo mai di cose relative allo show, manco mi ricordo che abbiamo detto. O meglio delirato. Si e' fatta una nuova borsa di Mischa Barton. Interessa a qualcuno oltre che a me? No? I didn't think so.

FLARE PATH (07.03.11)
E finalmente di nuovo Shezza! Allora parto dicendo che mi aspettavo un polpettone di guerra tragico che non finisce mai, e invece ci siamo ammazzati dal ridere. E finisce anche super bene. Ellamado'! Troppa grazia sant'antonio! Sheridan come al solito si porta lo show da sola sulle tenere spallucce, non proietta bene la voce quindi si fatica a sentirla, ma da sola (lei e il tizio che fa il marito nello show) si prendono tante di quelle risate di cuore che ho smesso di contarle. E piange, povera stella. Piange a fiumi e tu piangi con lei, piccola cucciola. DIO ME LA MANGEREI.
Tentiamo di vederla dopo, siamo io e Sabrina, e se vi dico che siamo state quasi travolte da l'orda di paparazzi quando e' uscita Sienna Miller, credetemi non esagero. Siamo vive per puro culo. Sienna sale in macchina e se li porta tutti dietro, mi giro verso la stage door e Sheridan e' appesa alla finestra, con solo gli occhi che spuntano, e' terrorizzata, mi guarda sgranando gli occhi e ci facciamo ciao con la manina.
Mi ha spezzato il cuore vederla cosi'.
Aspettiamo che Wyn (SI. LUI. IL GROSSO GRASSO UOMO PELATO DI WICKED) la vada a recuperare dentro la stage door, aspettiamo l'assalto dei fans weird e dei paparazzi (che accecano lei, noi, Wyn, l'autista della sua macchina, chiunque, non gli importa un cazzo) e ci abbracciamo forte. E come fa sempre, mi dice tutto quello che mi deve dire quando mi sta ancora ancorata al collo (in punta di piedi, perche' sono tipo due teste piu' alta di lei, cicciola..). Parliamo brevemente, scopro anche che non sta bene, ha un po' di raffreddore (non l'avrei mai detto vedendola in scena, ma si vede che e' stanca), ci salutiamo in fretta e la lasciamo andare a riposarsi.
Faccio in tempo ad arrivare a casa rimuginando col mio esprit de l'escalier, le cose non dette e perche' diavolo mi sono presentata a mani vuote manco du' Abbracci o du' Pan di Stelle che diamine! che guardo il cellulare e SCOPRO CHE SHERIDAN MI HA TWITTATO. Per dirmi che mannaggia che sia stato cosi' breve, and it was lovely to see me. E si e' scusata. AKLSJDHKLFHA GESU, GIUSEPPE, MARIA E IL CAMMELLO. Vi giuro mi e' venuto da piangere. Le voglio un bene non quantificabile.

E domenica scorsa si e' portata a casa un bel capoccione di Sir Lawrence Olivier con la sua palandranina bronzea da Richard V, con sotto scritto 'Best Actress in a Musical: SHERIDAN SMITH'.



Fuck yeah.

Tuesday, January 11, 2011

Backlog Part 2

Poi Scoobie Week, e come al solito non ci ho capito piu' un cazzo.
Gli Scoobies per la precisione si sono fatti Londra/Galles/Londra in macchina, e quindi li riagguantiamo a Windsor (senza gita al castello perche' omfg costa tipo 20 sterle a testa, maddecheao'..) e torniamo a Londra giusto in tempo per quello che doveva essere il Grande Cast Change Dell'Anno Ma Poi Non Lo E' Stato Perche' Sheridan Ha Esteso.

LEGALLY BLONDE CAST CHANGE (23.10.10, Mat & Eve)
Ah le matte risate. Ah, i pianti.
Questo cast ti fa sentire di aver speso bene i tuoi soldi, mettendo in scena uno dei muck up piu' assurdi che io abbia mai visto. Eravamo letteralmente sul punto di farcela sotto dal ridere. Non glien'e' fregato veramente un cazzo, hanno dato il 100% e via, tanto e' l'ultimo giorno che possono farti? Ti licenziano? Va via 3/4 di cast, mi pare anche giusto andare via col botto. E quindi ognuno ha dato il suo contributo, chi ha cambiato le battute, chi ha cambiato vestiti, chi ha breakato completamente character..Uno appresso all'altro, senza prendere fiato. Premio Casinista dell'Anno va a Suzie McAdam che era OVUNQUE, anche quando non c'entrava niente, ed ha rubato l'attenzione anche all'ultima scena, mettendosi in ginocchio e chiedendo la mano di Vivienne/Caroline, con tanto di anello. Vivienne/Caroline ha detto si, tanto per la cronaca. Noi eravamo ribaltati.
La sera al solito, il devasto.
Pianti, abbracci, foto con tutti che tanto e' l'ultima sera, che ci frega (le ragazze sono tutte in tiro perche' vanno al party, noi avevamo l'ormone impazzito..)
Sheridan ci fa 'venite lunedi'? Ci vediamo lunedi?'. Si si, veniamo lunedi'.

SHOWSTOPPER! (24.10.10)
Decidiamo di invadere casa della YB e prendere possesso della Wii come al solito, e per puro caso notiamo che al King's Head fanno Showstopper. Io ADDDDORO Showstopper! Cotta e mangiata, prendiamo i biglietti al volo.
Madoh. Sono cosi' deficenti che non si puo' non amarli. Cosi' usando le idee sparate dal pubblico, abbiamo avuto il privilegio e l'onore di vedere (per la prima e unica volta) Going Down, un improvvisato musical di un'ora su una crew di un sottomarino bloccato sott'acqua al largo della Isle of Skye in Scozia. Non avete idea. Si stava quasi per chiamare Ninja Penguins, ma l'MC l'ha bocciato, chissa' come mai. Brilliant. Adesso trasferiscono nel West End, e non sto nella pelle. Se vi capita, fateci un salto.

LEGALLY BLONDE (25.10.10)
Arriva lunedi', andiamo a vedere il nuovo cast, e Sheridan non esce. MAPPORC. Vabbe'. Il nuovo cast e' nice, Denise Van Outen potrebbe anche imparare a recitare nel frattempo, ma non sembra essere una sua priorita', quindi per ora ha i tempi comici di un batufollo di laniccia. Il mio amico Lincoln adesso fa il padre di Elle/professore di Harvard/cronista al processo al posto di Andy Mace, ed e' bravo assai. La nuova Margot e' average, niente di che..
La nuova Vivienne e' Siobhan Dillon, di How Do You Solve A Problem Like Maria-ana memoria, precisamente quesa QUI, che e' una figa immane ed e' anche brava. La sua nota spacca candelabri e' all'altezza di Kate Shindle, e ho detto tutto. E' ciccia ma la odio perche' e' una di quelle che ti ci fai la foto insieme e anche se fossi al meglio del meglio, verresti fuori un cesso perche' lei sfolgora, e' alta tre metri e ha una pelle perfetta sotto ogni luce. ODIO.
Il fidanzato di PrettyPretty fa uno dei due professori di Harvard. Il nuovo Carlos non e' da strapparsi i capelli ma e' decente. Il resto tutti ai loro posti, swings compresi, Jane a coprire tutti e Lucy Miller a fare da secondo in comando.

Unica nota stonata e' che ci siamo scapicollati in macchina a tornare da Windsor ed arrivare in tempo a 39 Steps..e Dianne era off. Non solo off, era proprio in viaggio di nozze. Marky e' devastato, ma le lasciamo comunque un pensierino alla stage door, e dopo qualche giorno Mark riceve una lettera di scuse da Dianne, mortificata. (dev'essere l'unica persona al mondo a scrivere ancora lettere con foglio e penna invece di emails, dio la benedica, e' piu' inglese di Jane Austen..)
La grande storia tra Mark e Dianne continua, e noi shippiamo sempre di piu'.

Nel frattempo ci chiude Sweet Charity, Avenue Q, Sister Act, e meta' della gente che conosco nel West End se ne va a spasso senza un lavoro. Che vita dura.
Josefina e' finita a fare Me & My Girl non so dove, credo a Manchester..
Paoletto lo Speziale e' impegnato a produrre i suoi duemila shows (tra cui When We Are Married al Garrick) e a fare un album che esce a maggio prossimo (LOL).
CJ non ho ben capito, credo sia parte di una all girls band tipo Puppini Sisters..
E Katie, poraccia, e' finita nella solito Panto natalizia in culo al mondo, a fare Biancaneve.
Che vita grama.

Novembre e' stato un mese un po' loffio, sono stata trascinata a vedere i PARAMORE all'O2 (15.11.10), in mezzo ad una masnada di 14enni..meno male che Hayley Williams e' bravissima dal vivo e ne e' valsa la pena..

LEGALLY BLONDE (18.11.10)
Ultimo Blonde dell'anno per vedere com'e' Susan McFadden al posto di Sheridan e per vedere finalmente il mio amico, che continuiamo a mandarci messaggi e texts senza incrociarci..
Piu' che soddisfatta da Susan, che e' bellissima e bravissima e una Elle perfetta. Forse troppo perfetta. E' funny e tenera, ma non ha assolutamente il fattore 'ti amo all'istante' che scatena Sheridan. E' la Elle che ti aspetti, che siede composta e in testa ha le pigne, non ha quella furbizia innata di Sheridan che ti fa adorare Elle. Ma funziona lo stesso, don't get me wrong..
E finalmente trovo anche il mio amichetto Lincoln, che ci porta a bere al pub all'angolo senza indugi. (e' troppo giovane secondo me per fare il padre di Elle, ma non gliel'ho detto, non sono idiota..)

E finalmente l'ultimo musical del 2010:

LOVE STORY (29.11.10)
Il musical fortemente voluto da Michael Ball, con la nostra Emma Williams, uno dei due principi di Into The Woods a Regent's Park e Peter Policarpou che e' il mio spirit animal personale e gli voglio un gran bene.
La storiella e' sempre quella, boy meets girl, si piacciono, si scontrano, si sposano, lei e' malata di leucemia e muore. Fine della storia.
Ma in mezzo c'e' una storia di due persone che si incontrano e vogliono stare insieme nonostante tutto. Finisce, prima o poi, ma hanno avuto un po' di tempo insieme in fin dei conti..
Set spartano, e' un loft newyorkese dipinto di bianco, l'orchestra in findo al palco ma tutti ben visibili, due porte, qualche sedia, un paio di tavoli, un bancone di cucina funzionante.
La melodia e' una sola, ripetuta costantemente durante i 90 minuti (senza intervallo), cambiano solo le parole. La famosa musichetta del film viene suonata da lei al pianoforte, per un attimo, giusto accennata. E la famosa battuta, l'atroce 'Amare significa non dover mai dire mi dispiace', e' stata eradicata e nuked from orbit, e meno male perche' la trovo orrenda. E mentre i due innamorati sfigati cercano di incollare la loro vita che sfascia, c'e' Policarpou dietro che fa il papa' italoamericano di Boston, piu' vero del vero e piu' vivo del vivo, e distrugge ogni cliche'.
Non ho capito se mi e' piaciuto o no. Di sicuro non l'ho odiato. Di sicuro non mi ha fatto strappare i capelli. Vale la pena vederlo, sicuramente.

Poi, che altro?

Ah si, GAGA all'O2 (17.12.10). Stavolta dalla fossa dei leoni, stavolta dalla seconda fila. E ancora una volta, e' impossibile spiegare Gaga, se non la vedi in concerto non sai qual e' la vera Gaga, non sai che quella che vedi in tv e nei videoclip non e' la vera Mama Monster.
Una volta che sei tu, lei e altri ventimila scalmanati, diventa tutto chiaro. Ti rendera' libero e non sarai piu' lo stesso.

Pensa, talmente loffio st'inverno che sono andata persino al cinema. Non so se rendo, AL CINEMA. E non solo al cinema, ALL'IMAX. OMG, RIGHT? Abbiamo visto Harry Potter, pensa! E Tron! Ebbene si! E The King's Speech! OMG SONO IMPAZZITA, LO SO.
Non e' da me, prometto che smetto presto.

Ultimissimo show dell'anno, il mio amico Ian e' in un gruppo che si esibisce al King's Head (19.12.10), quindi acchiappo la moglie e vado a vederlo. Fanno una roba tipo mash up accappella armonizzati con un twist irriverente. Sono funny e scemi il giusto. E' venuta anche la collega Liz, la rossa canadese che parla come Joanne Kelly. La moglie conclude che avevo ragione io ed e' hot. Io sono solo tre anni che lo dico..

E concludiamo l'anno come sempre, a massacrarci di cibo a casa dei Bad Idea Bears, a guardare i fuochi d'artificio in tv e a SCORDARCI DI MANGIARE LE LENTICCHIE MA COME SI FA DICO IO, OGNI SANTO ANNO. XD

Quindi buon anno nuovo e che sia pieno di risate e stronzate come l'anno vecchio. Only better.