Wednesday, April 28, 2010

Awesome is a state of mind

Riassunto della zozzeria! SIGLA!
*chissa' perche' quando dico SIGLA, nella mia testa parte lo stacchetto de Il Pranzo e' Servito...I don't even know..*



E dopo la paura per Danielle finita nelle 'Due Ultime Stronze In Fondo' (le chiamano 'Bottom Two', ma a me piace piu' la mia versione..) per qualche inspiegabile motivo, e la conseguente eliminazione di Dani-con-le-fossette, ecco un'altra sfida al cardiopalma (AHAHAHAH!) a colpi di musicals e canzonette pop.

Non c'e' mai uno straccio di tema: una canta in mutande con un ensamble di aitanti maschi (!!) dietro, un'altra canta appollaiata sulle scale in vestito da Bond Girl e capelli cotonati, un'altra e' in Converse e canta Pink, un'altra ancora in tailleur e tacco 12 fa scempio di Maybe This Time. Non si capisce chi cazzo decide la scaletta/coreografia/costumi/parrucche, ma evidentemente uno che di testa non ci sta tanto.

Il risultato e' che il Panel fa commenti del tutto a caso, che variano di molto poco. C'e' sempre la 'best performance yet', il 'you didn't sell it', il 'you're still in this competition', il temuto 'you could've connected more with the audience/the panel/the camera/gesuccristo/il vicino del piano di sopra/il geranio fuori al balcone della signora di Glasgow che guarda dal salotto di casa sua' e l'ambito 'you can definitely be Maria Nancy Dorothy'
Partridge e' la versione Lidl di Barrowman, Sheila trova tutto amusing e giustamente ride in faccia a tutti, e Charlotte e' pretty e smoking hot e tanto basta.
Il Lord sta seduto sul trono, ha l'aria annoiata e a fine puntata dice sempre 'Questa e' la decisione piu' difficile che abbia mai dovuto prendere.'
Ogni. Santa. Volta.

Insomma le 'Ultime Due Stronze' sono la rossa Sophie e la sfigata Emilie-col-buco-nei-denti.

Indovinate? C'e' bisogno che lo dica? L'avevo chiamata DUE SETTIMANE FA, in tempi non sospetti, e anche nell'ordine di eliminazione.
Insomma si, esce Emilie. Che ci canta per la prima e ultima volta Over The Rainbow sulla luna di cartone e stecca clamorosamente sull'ultima nota, squotendo anche lei la testa con un'espressione che dice 'che cazzo ho tentato di fare?'.
Ah, non si sa tesoro, se non lo so sai tu..
Io, sospiro di sollievo.

Quindi se domenica prossima esce Jenny significa che ne ho azzeccate tre su tre e anche nell'ordine giusto. (anzi veramente 4 perche' avevo azzeccato anche che la prima ad annassene a casa sarebbe stata Amy, ma non l'ho scritto quindi non ho le prove. Sono una corretta, io, che vi credete.)
So' soddisfazioni, lo so, non e' da tutti..Sono troppo awesome.

A proposito di awesome. Doppietta di awesomeness! SIGLA!
(Come dite? Non c'e' la sigla qui? Ah. Peccato. Ci stava bene. Pensavo una cosa tipo una coreografia di Ninjas con le katane e dietro un'esplosione di fiamme con sotto una roba come All Along the Watchtower fatta da Jimi Hendrix..no eh?)

SWEET CHARITY (26.04.10)
Charity trasferisce dopo il successo a casa Menier, quindi godiamoci una piccola run westendesca. Piu' grande, piu' bello, piu' tutto.
Quasi tutto il cast integro (quindi praticamente mezzo Hello Dolly), Tamzin e Tiffany e tutto il cucuzzaro..
E poi lei, la mia Jo. <3 Oh, Josefina, in quanti modi t'amo, lascia che conti:
1: l'accento italiano. LOL.
2: lo stacco di coscia.
3: il vestitino verde di lame'.
4: la parrucca cotonata.
5: gli occhi blu che si vedono anche dal circle.
6: l'accento del Queens. ARI LOL.
7: dio quando balla..DIO.
8: la sigaretta mezza accesa poggiata tra le labbra.
9: i tempi comici perfetti.
10: la risata sguaiata.
11: l'aria da imperatrice anche quando fa la piu' coatta delle coatte.
12: il fatto che e' in mutande per 90% dello show.
13: c'ha il fisico di una 18enne, porca vacca..
14: quando si strucca in scena con aria sfatta e lo sguardo fisso nel vuoto, ed e' piu' nuda cosi' che se si fosse tolta i vestiti..

Potrei andare avanti per ore, ma mi fermo qui.
Lei balla con Tamzin e Tiffany e io non vedo altro che lei. Le altre due potrebbero anche sparire in una nuvola arcobaleno.
L'unico difetto di questa produzione e' che un sacco di battute e situazioni funzionavano quando era in un teatro da 9 file, ma ora all'Haymarket si perde un po'. Io ero nel mezzo del Royal e l'ho sentito un po' distante. Visuale perfetta, eh?
Ma l'attimo in cui Nickie capisce che Oscar non sposera' davvero Charity, l'attimo in cui glielo legge negli occhi, quel momento terrificante quando capisce e le cascano letteralmente le braccia, sta praticamente affidando la sua migliore amica all'ennesimo stronzo che le spezzera' il cuore e non c'e' niente che nessuno possa fare per impedirglielo perche' life is shit, devi essere tosta se vuoi sopravvivere..
Be', si perde nel mare dei 4 livelli dell'Haymarket..
Peccato.

OLIVER! (27.04.10)
E il giorno dopo andiamo a trovare la nostra biondina preferita.
Lo show e' ancora una gran caciara di ragazzini scalmanati, ma se passi tutta la parte delle sfighe di Oliver e arrivi indenne al covo di Fagin, in finale ti diverti.
Poi arriva lei (ho contato: un'ora buona dopo l'inizio dello show. Comodo.), con la sua risata da bimba, e il corsetto strizzatette, e le sottovesti che volano ogni volta che si muove..e noi sospiriamo emanando cuoricini rosa dalle orecchie.
Poi viene sbattuta un po' a destra e a manca, si canta le sue belle 4 canzoni, si spupazza i bambini, esagera l'accento cockney (che fa sempre molto ridere), fa i pugnetti con le manine sante ringhiando come un chihuahua, si becca due cazzotti e poi Bill la ammazza a randellate sul London Bridge. Allegria.

Al solito, lei e' una dea, la Moglie e' cute, e io sembro una malata terminale.
Poveri noi.
Ma e' cosa buona e giusta, e' l'ordine naturale delle cose.


EDIT: Simon si e' beccato Galahad, mi dicono dalla regia. HOW?! Sembra uno zingaro, come cazzo fa a fare Galahad?? Mah.

EDIT 2: Chiudono Sister Act a fine anno, cosi' fanno spazio alla nefandezza al Mago di Oz. Povera Katie, a spasso senza un lavoro, in periodo di grossa crisi come questo..*sigh*


EDIT 3: c'era un meme che girava su Feisbuc, una roba tipo il tuo musical preferito, il tuo performer preferito..
Ero sull'orlo di farlo, quando sono arrivata all'ultima domanda: Quanti musicals hai visto?
AHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHA..no.

Mi rifiuto. Non riuscirete a convincermi. Ci perderei una vita e mezzo e non ho tempo da perdere cosi'. No.
Ho detto no, non insistete.
No.

...dannazione.

Monday, April 26, 2010

E dopo un tartassamento del box office del Sadler's Wells a livelli di stalkeraggio spinto (secondo me? Un'altra telefonata e chiamavano la polizia..), entriamo in possesso di due biglietti per andare a vedere sta stronzata lo show di Boo al Lilian Baylis Studio. (da qui in poi la Rossa verra' chiamata Boo, perche' ho il terrore che si googli/googli lo show e legga qui facendo due piu' due e magari va pure sul traduttore instantaneo e capisce che sono io, perche' figurati! Non sa leggere le proprie email ma il traduttore di Google lo trova sicuro, morammazzata.)

LOST MUSICALS: PARIS (25.04.10)

E' quindi giunta l'ora di introdurvi alle 6 Fasi di Boo.
Come i 5 fasi del dolore, Denial, Anger, Bargaining, Depression & Acceptance (DABDA, o come dice Sheridan in Two Pints, DABDAA!!, minuto 8:40), anche noi abbiamo le 6 fasi attraverso le quali digeriamo l'esperienza Boo.

Vi presentiamo dunque ENPABD!
ESALTAZIONE: Si comincia con una scarica di adrenalina dritta al sistema nervoso. YAY, Boo e' in uno show! YAY l'abbiamo saputo in tempo! YAY abbiamo i biglietti e siamo libere entrambe quel giorno e YAY DOPPIO i biglietti costano poco, e OMG YAY e' raggiungibile via mezzi invece di essere in Culandia!
NERVOSISMO: mado' sono 4 mesi che non la vedo, 4 mesi che non le parlo, mado' che mi metto? Che tempo fara'? Che le diciamo? Cosa NON le diciamo? Dove la aspettiamo? La aspettiamo? Si si, la aspettiamo..vero?
PANICO: OMG COSA CAZZO MI METTO NON HO NIENTE DA METTERMI DI DECENTE *ravana forsennatamente nell'armadio* BASTA MI COMPRO UN VESTITO APPOSTA *controlla le previsioni* MA PORCA MERDA DUE SETTIMANE DI SOLE, E STA DOMENICA PIOVE?!? *notte insonne* OMG COSA LE DICO NON DICO MAI NIENTE DI INTERESSANTE, NON HO MAI DETTO NIENTE DI INTERESSANTE IN VITA MIA E OMG WHAT IF CROLLA IL TEATRO COLPITO DA UN METEORITE? E SE ATTACCANO I DINOSAURI? E SE CASCO E MI ROMPO LA TESTA SUL SELCIATO? E SE SCAPPA UN ORSO DALLO ZOO E LA MANGIA? O SE MI DA UN CAZZOTTO FORTE PERCHE' HO LO SMALTO CHE NON SI ABBINA AL VESTITO SANTAMADONNA MEGLIO SE MI UCCIDO ADESSO.
ADORAZIONE: poi sei li' che guardi on stage e tutto e' ok, tutto e' perfetto, lei e' solare, brilla sotto i riflettori, i capelli sono di un rosso che a volte dimentichi e quando lo vedi dici 'oh, come ho potuto scordare!' e lei sorride e fa le facce buffe ed e' pallida come una rosa e non ha nemmeno un gioiello addosso, e naviga un po' nel suo little black dress (che tu conosci cosi' bene perche' e' lo stesso che aveva nel poster di SiC e una volta lo riempiva mentre adesso, adesso e' un fringuellino col giro vita inesistente) e la Moglie mi stringe forte la mano perche' madonnasanta e' una dea.
BLATERAMENTO: fase piuttosto tricky. E' quando hai messo in gioco le carte, hai fatto tutto quello che potevi, hai studiato e ripassato, e ormai puoi solo pregare in tutte le lingue che conosci, e qualcuna che ti sei appena inventato, che vada tutto bene e il deodorante regga (praticamente l'equivalente del mettersi seduti davanti alla commissione dell'esame di maturita').
E' l'attimo in cui lei esce pensando ai fatti suoi e ti vede. Cioe' prima ti vede, poi ci vogliono quei bei 5/6 secondi prima che il suo cervellino computi che siamo noi. C'e' quell'attimo di OMG incredulo (meno di quando era in Narnia devo dire, quello deve averla sconvolta di brutto..stavolta era piu' contenta-sorpresa, che WTF-sorpresa..), poi gli abbracci (dio quanto e' dimagrita, le passo le braccia attorno due volte) e la prima cosa che mi dice e' che le piace la mia maglia (SCORE!) e la Moglie che ha i capelli piu' corti del solito.
Poi parliamo di duemila cose allo stesso tempo, cambiamo discorso alla velocita' della luce e io la fisso perche' argh e' bellissima, ha gli occhi truccati e le sopracciglia disegnate leggere e i capelli vengono giu' in onde scintillanti e ha un maglioncino che si abbottona di traverso e OMG OMG OMG le vedo il reggiseno tra un bottone e l'altro e intanto lei chiede come stai, come va la vita, siete ancora insieme che bello (insicurezze da figlia di divorziati, eh?), che mi racconti, le dico che e' dimagrita e lei mi chiede 'ma da sembrare malata?' e io vorrei dire si cazzo, ma non lo dico, mento e dico no.
Fa la spritosa, si fa tutto un monologo su come non voglia fare piu' musicals ma dramas, ma e' difficile entrare nel giro e non vuole accontentarsi e fare show che non le piacciono perche' quello passa il convento e non che abbia mai dovuto fare questa scelta (e io che penso: chi stai cercando di convincere?), fa spallucce, sembra un pochino meno giu' dell'ultima volta, almeno sorride, almeno si prende in giro, e' tutto ancora una merda ma forse c'e' speranza..
E alla fine fa 'ma fatevi dare un altro abbraccio!', e ci tocchiamo gli stomaci mentre mi strizza forte e le sento tutte le costole, e prenditi cura di te e mandaci due righe..
Se ne va dalla mamma che la aspetta (una grassona butterata che con la figlia avra' in comune si e no 2.5 cromosomi)
DEPRESSIONE: fase finale. E' quella che comincia l'attimo in cui le giriamo le spalle e finisce piu' o meno quando la incontriamo la volta dopo. E' un continuo ruminare, rivivere la scena nella tua testa, e rimuginare sulle parole, sulla sintassi, sul detto e non detto e sull'accenato e sul letto tra le righe, i toni, le espressioni facciali, e il "cosa avra' voluto dire con.." e l'immaginare finali alternativi, e what ifs e film interi basati su un'alzata di sopracciglia (perfettamente disegnata).
Non ti lascia dormire, ti fa piangere senza preavviso, ti blocca pensieri e azioni. E' lo spettro dell'incertezza che si riassume in un'unica domanda: quando ti rivedro'?

Lo show..boh.
Ce l'hanno infilata a forza, Anne Reid e' una sua amica (l'abbiamo vista in Dimetos, era la governante..) e l'ha fatta entrare nel progetto. Non la pagano nemmeno.
Lo show e' una roba dimenticata di Cole Porter, una nefandezza anni '30 tipo Drowsy Chaperone con tanto di accenti offensivi, gag inutili e numeri a dir poco imbarazzanti, ma senza il Man in Chair a guidarti per mano.
Il pubblico in sala sembrava il reparto geriatria del Fatebenefratelli, inclusi capitomboli vari di vecchietti che mancano il gradino col bastone e rovinano al suolo rischiando un femore. Conseguentemente, l'intero posto puzza di vecchio.
Ah, e prima dell'inizio abbiamo avuto un dibattito sui biglietti con la mamma di Piper Perabo in Imagine Me & You, cosi', tanto per.

Adesso tocca aspettare che Paoletto lo Speziale (mado'..) torni dalla Florida perche' gli faccio come minimo una statua. Se non era per lui non avremmo mai saputo un cazzo.

Thursday, April 22, 2010

Alle zozzerie non c'e' mai fine, come ben sappiamo.

Cominciamo con quelle televisive! SIGLA!



Ebbene si, altre sfide a colpi di canzoni improbabili, macellazione plurima di successi intramontabili e abuso premeditato di showtunes.
Ci mancano schizzi di sangue e saturazione dei colori e sembra di guardare una puntata di "Spartacus: Blood & Sand".
Invece no, e' solo il Lord che sceglie (rigorosamente a caso, ricordiamoci..) la pulzella che sta settimana non va a casa.

Povere. Loro si sono gia' affezionate, sono gia' BFF&ever, si amano alla follia, sono ormai come sorelle..*notate il mio tono incredulo/sarcastico?*

Fatto sta che, come predetto, la fossette-dotata Dani va a casa perche' diciamocelo, si muove come un facocero ubriaco, la vogliamo davvero mettere nel West End?
No, vero?
Ecco, a casa a calci. (assomiglia anche vagamente a Jesse Buckley grassa, e sappiamo tutti quanto io ami Jesse..BLEURGH..)
Mi sorprende solo che la sua sfidante fosse Danielle, che io do come favorita.
E non la do per favorita perche' conosco la sua insegnante di recitazione Helen (che ha avuto anche il suo stacchettino televisivo! Invece di far vedere la mamma, o che ne so, la famiglia a casa con le magliette fatte a mano che dicono "Danielle for Dorothy" o qualcosa di altrettanto ameno..no! Danielle ha lo stacchettino strappalacrime-casoumano della sua insegnante di recitazione SLASH mentore SLASH mamma chioccia! Se non e' ammmore questo..), la do per favorita perche' effettivamente e' la piu' brava la' dentro.
E non ti fa venire voglia di prenderla a schiaffi, che e' gia' un bel passo avanti.

L'altra volta con le Nancy, Jodie vinse per via della sua personalita' ciociara ed esuberante, vagamente pasticciona e terra terra.
Probabilmente non era la piu' adatta al ruolo, probabilmente non era quella con piu' talento, la sua performance e' obiettivamente piena di cheese e way over the top.
Ma aveva talmente tanta personalita' da traboccare e il pubblico a casa, che di talento non ci capisce un beneamato cazzo ma ha come minimo 6 telefonini dentro casa, vota perche' gli stai simpa. Non perche' hai talento. Basta che sei simpa. Uh, e Jodie era simpa assai.

Qui, a sto giro? Personalita' poca.
E quella che c'e' la vorresti sopprimere a badilate forti.
Quindi spingiamo sul talento e chissa', che sia la volta buona che vince qualcuno che sa VERAMENTE fare il lavoro per cui verra' pagata? (sempre 6 show a settimana, perche' figurati! Il Lord prende gente che non ha la stamina ne' il training e poi va in giro affermando che le sue leading ladies "non si devono rovinare la voce con 8 show a settimana", quindi fanno solo 6 show. Salvo poi farne fare 8 a gente come Kerry Ellis, che pora stronza, ha fatto anche la drama school e anni di gavetta. Se lo poteva evitare, no? visto che basta andare in tv per diventare una 'leading lady'..*sentite il mio tono polemico?*)

Quindi aspettiamo sabato/domenica per vederne fatta fuori un'altra, probabilmente una delle altre due che mi sta sul culo, o Emilie-col-buco-tra-i-denti o Jenny-con-l'acne, di rado sbaglio predizioni..

Nel frattempo, settimana un po' loffia..

GRUMPY OLD WOMEN 2: CHIN UP BRITAIN (20.04.10)
Direttamente dallo show televisivo (e direttamente dal tour nazionale), presentiamo: le Vecchie Brontolone!
Ovvero, tre donne che si lamentano. Di tutto. Non e' che si lamentano, a dirla tutta. Dicono la verita'. E gli uomini in sala non si vogliono sentir dire la verita'.
Non vogliono sapere di menopausa, cicli sballati, ansie da pulizie di casa, rapporti col vicinato/coi figli/con le amiche/col sesso.
Due ore di lamentele serrate. Niente che vostra mamma non faccia quando vi bracca sul divano, mentre lei lava i piatti e voi tentate invano di guardare Gilmore Girls..
A noi donne non sembra altro che l'esposizione della realta' come la conosciamo, solo in a very funny way.
Per gli uomini e' OMG DI CHE COSA STANNO PARLANDO QUESTE!?
Io mi sono squartata. Sono grumpy old woman anche io sa, che vi credete? 30 anni e' piu' che sufficente per diventarlo.
Nel cast la abrasiva Jenny Eclair, che ne dice di tutti i colori e poi ghigna come i bambini che dicono le barzellette sporche di Pierino, la overacting Wendi Peters che fa solo facce brutte e ammazza un po' il testo..e lei, Suzie "Madame Morrible" Blake, adorabile, funny, multitalented e simpatica senza sforzo, si becca le risate piu' grosse per il semplice modo con cui dice le battute, e se le merita.
Punto vero e proprio della serata e' ridare agli uomini la loro spina dorsale, ai britannici la loro britishness e alle donne il loro meritato ruolo da imperatrici del mondo.
Probabilmente non ci riusciranno, ma nel frattempo ci fanno fare un sacco di risate.

ALL THE FUN OF THE FAIR (21.04.10)
Dunque, c'era un tizio di nome David Essex (che mi dicono sia un cantante famoso, io non l'ho mai sentito nemmeno di striscio..), che aveva una giostra itinerante..e c'era suo figlio, un coattello senza talento, e un paio di ensemble inutili dietro, ok? Poi c'era Nicola Brazil (ex ensamble Wicked, ex penosa Sandy in Grease) col vestito rosa da Glinda e le extensions tipo gatto morto in testa, che faceva la figlia del ricco mafioso che si innamora del figlio di David Essex, ok? OK.
Dunque. Poi..Ah si, c'era lo scagnozzo del mafioso che mette a soqquadro la fiera perche'..perche'..boh non mi ricordo, ma deve avere a che fare con la figlia del mafioso col gatto morto in testa..(in testa alla figlia, non al mafioso. Il mafioso era pelato.) C'era una chiaroveggente con un accento molesto e sua figlia (con accento ancora piu' molesto) innamorate rispettivamente del padre/David Essex e del figlio coatto.
Ah, e poi c'e' Shona "gambetta di legno" White, o meglio la tizia che si e' ingoiata Shona, perche' e' diventata il doppio di quello che era..Da standby Elphaba e' finita a vendere i palloncini sullo sfondo, in jeans a dir poco unflattering per una che di culo e' gia' sulla via della richiesta di condono edilizio. Poraccia.
Ogni tanto calano dal soffitto cavalli da carosello e entrano in scena macchine a scontro traballanti (cioe' un triciclo con sopra la scocca di una macchina a scontro) che girano in tondo perche' voglio dire, e' il Garrick eh? Dove cazzo le vuoi far andare..
Insomma partono le canzoni, finiscono le canzoni, ripartono altre canzoni...
Mai sentite. Ma nemmeno per sbaglio. Non so cosa c'entrassero.
Dialoghi..mah, lasciamo perdere.
Poi finisce il primo tempo, noi colleghi ci guardiamo inorriditi e mormorando un 'goodness, would you look at the time? Meglio che vada, c'ho il gatto sul fuoco..' ce la filiamo alla chetichella.
Non sapremo mai come va a finire.
E pensare che hanno osato chiudere un capolavoro come Zorro. Tsk.

Mamma mia che zozzeria.


Che altro?

La Roma e' prima in classifica.

Idina e' apparsa in Glee, come la madonna, ancora un po' pienotta dalla gravidanza.

Sta nuvola del piffero se ne sta sfanculando verso il Mare del Nord, quindi possiamo tornare alle nostre vite..c'ho un amico bloccato in Cina che forse rientra tra due giorni, i Whingers sono bloccati a NYC (poracci, ve'?), John Owen Jones e' ormai di casa a Sharm El Sheik e non ha fatto in tempo a tornare per la apertura del Tour di Les Mis a Edinburgo (aggiungerei: LOL), Paul e' quasi gia' in volo per la Florida per il matrimonio di cui e' Testimone e per cui stava sclerando da una settimana..e io mi faccio un quattro giorni a Roma di meritato riposo, e vaffanculo. Ma non voglio fare niente di niente di niente di NIENTE. Voglio mangiare i piatti di mamma, voglio dormire, farmi comprare roba dai parenti e prendere un po' di sole.

Non mi dovrei lamentare, siamo stati graziati da un paio di settimane di sole e cielo limpido, ma fa un cazzo di freddo, eccheddiamine..Ho messo via guanti e sciarpe, mi rifiuto di tirarle fuori di nuovo, ecco. *e fu cosi', bambini, che mi beccai la polmonite..*

Siamo ancora un po' nervosetti, direi che un po' di vacanza fa bene a tutti.

Sunday, April 18, 2010

I have of late, but wherefore I know not, lost all my mirth..

Prima sventagliata di shows aggratis.

MAMMA MIA! (14.04.10)
Mi raccomando, con il punto esclamativo.
Io lo ribattezzerei in MAMMA MIA CHEMMERDA!, but that's just me.
Da non-fan degli Abba che sa tutte le canzoni a memoria (HOW?!), potete anche immaginare perche' finora ho evitato questo show come si evita un appuntamento dal dentista. (sono due, questo e Blood Brothers, che non vedrei nemmeno trascinata di peso..)
Ebbene si, sono stata trascinata di peso. I biglietti gratis sono sempre un gran incentivo.
Nemmeno la soddisfazione di vedere Linzi Hateley, che ha pensato bene di andare in vacanza. La tizia che abbiamo visto come Donna mi pare si chiami Sara West, non era impressive, soprattutto dopo che hai sentito Carolee Carmello che ha due polmoni d'acciaio inossidabile e questo ruolo se lo mangia a colazione, ma se mai trasferiscono In The Heights, OMG e' tipo perfetta per Abuela Claudia.

La nostra Sophie e' la bellina Jesse May (che ha un nome da boondocks, ma e' biondina e bellina assai..), che ci rende difficile il connettere che Julie, una volta, faceva questo ruolo. OMG. (e Paul era u/s Skye nel Tour internazionale, ma vabbe', meglio lasciar perdere le mie opinioni su Paul in un qualunque ruolo etero..)

Zio Martin faceva uno dei tre papa', non mi ricordo nemmeno quale, ma ringrazio solo il cielo che non lo conoscevamo all'epoca. Anzi, ringraziamo il cielo che non conosciamo nessuno in questo cast, nemmeno di striscio. (si c'e' una di Zorro che riconosco in quanto somiglia a Zooey Deschanel, ma chi ci ha mai parlato..)

Rosie e Tanya dimenticabili, Ali e Lisa peggio ancora, le canzoni spinte dentro a forza come in un macina carne anche quando non c'entrano un'emerita mazza, ad un ritmo di tre battute/canzone/due battute/canzone. Alcune sono veramente WTF, tipo Name of the Game, che da una normale situazione lei/lui diventa forzatamente figlia/padre e oddio e' di un incestuoso da far venire la pelle d'oca..

Menzione speciale a Skye, che in quanto a personaggio e' piu' inutile di Fiyero (ed e' dire tanto), non fa un cazzo e ha, letteralmente, mezza canzone da cantare.

Lo show, dopo gags deprimenti e un po' di parolacce buttate li' a caso, finisce con un plot twist matrimoniale e una luna gigantesca che spunta dal monte dal mare.
Non ho fatto in tempo a dirmi 'meh, che finale mesto per uno show cosi'..' che, bieco trucco per mandare le masse a casa felici, parte un assordante megamix.
No, nemmeno un megamix, ma semplicemente tre canzoni degli ABBA a caso, mi pare Super Trouper, Waterloo e Mamma Mia. I turisti escono ballando e canticchiando, quindi missione compiuta.
Io barcollo fuori dal Prince of Wales piuttosto provata, e mi congratulo del fatto che non sono le 3 di notte e gli ushers non ci stanno spintonando fuori, come succede di solito quando andiamo ai cabaret dei Hannah alla Delfont Room.

Questo show ha anche un fottio di produzioni in giro allo stesso momento. C'e' Londra, New York, Oslo e Mexico City..e poi il Tour Americano, il Tour internazionale, il Tour Australiano, il Tour Spagnolo, il Tour Olandese..
Non oso immaginare il volume di soldi che generano.
Immagino una roba tipo Benny e Björn che sguazzano nei soldi nel loro forziere a Goflurbändefråppa, o dove cazzo abitano..

HAIR (15.04.10)
Il giorno dopo ci invitano a ballare con la Tribu', e noi andiamo.
Non c'e' modo di spiegare Hair, non ha plot, forse nemmeno un senso.
La maggior parte dello show sono loro, i personaggi, che ti raccontano chi sono, in cosa credono, cosa li fa incazzare, e cosa sognano, e dove vanno quando si fanno un viaggio con l'LSD.
E poi c'e' Claude, che non vuole morire in Viet Nam ma non sa come chi/cosa/dove e' e come uscirne fuori. Vuole restare a New York ad aspettare la neve. Vuole restare e amare Sheila e Berger e i suoi brothers & sisters.
Claude vuole solo essere invisibile.

La Tribu' scende in sala e ti viene a parlare, a toccare, a baciare, a rubare la coca cola, a sederti vicino, ad abbracciarti, a portarti margherite bianche, a salire sui sedili in bilico sui braccioli.
Si spogliano completamente, letteralmente e metaforicamente. Si denudano su quel palco perche' tu li veda, perche' their eyes are open e vogliono che lo siano anche i tuoi.
E dopo aver conosciutoamatoadorato la Tribu', lo show finisce.
E tu rimani con questa energia dentro, con questo fuoco che ti hanno accesso, ti ribolle dentro, la standing ovation alla fine non e' abbastanza, vuoi di piu', devi liberarla ora, subito.

Ed e' li' che la Tribu' ti chiama sul palco.
Vai su, 200 persone controllate dagli ushers coi clickers, non di piu' senno' la health & safety se ne va a farsi benedire.
E a te non te ne importa un cazzo della H&S e dei corrimano messi su all'ultimo secondo, perche' Allison Case con un sorriso a 35mila denti ti sta aiutando su per i gradini e ti accoglie sfiorandoti lieve e c'e' da cantare Let the Sun Shine In tutti insieme, e dove mi giro trovo gente che conosco, Charlotte e Perry che non vedo da una vita OMG che cazzo ci fate qui e Sabrina e Jon che si dimenano e tutto il Gielgud che ti guarda e i riflettori ti accecano e fa un caldo pazzesco e tutti ondeggiano e lasciano entrare il sole e dietro ho Megan Reinking che mi canta nell'orecchio e quando mi giro a fine canzone (minchia che bella che e'..) ci battiamo il cinque (anzi il dieci) e tutti ti sfiorano le braccia e tu che gli dici well done e loro che ti ringraziano per essere venuta, e scendi giu' con le gambe che ti tremano, maledicendo la poca prontezza di riflessi nell'agguantare una macchinetta fotografica prima di salire.
Due giorni dopo e sono ancora drogata di flower power.

Il cast e' stato trasferito in blocco da Broadway, e si vede che si stanno godendo l'attimo. Sono giovani e belli e in gita scolastica tutto pagato, che je frega..
Per una botta di culo pazzesca abbiamo avuto Phyre Hawkins come Dionne (che si e' cantata the shit out of it) e Holly (ex Dynamite di Hairspray) come swing, unica rappresentate UK on stage, oh yeah.
Will Swenson e' uno schizzato e confuso Berger, ma e' incredibilmente gentile e pacato di persona, mi aspettavo un cazzone sciupafemmine e invece e' educato come un principino.
Gavin Creel ha uno status da semidio da queste parti, quindi vabbe'..un po' cafone di persona, troppo occupato al telefono per firmare autografi ai poveri derelitti alla stage door, apparentemente..(io non me lo cago comunque, ho altri interessi..)
Le ragazze mi hanno conquistata. Caissie Levy e' una splendida SheilaFranklynsecondsemesterNYU, Megan Reinking e' rossa e sexy da morire e molto alla mano, Kacie Sheik (Jeanie) e' incredibile e sembra una persona interessantissima..
Ma la mia preferita e' Allison. D'uh, aggiungerei.
E' adorabile, e' brava, e' rossa ed e' gay (tipo l'unica lesbica out in tutta broadway, se non sbaglio..). Ci manca solo che abbia la pelle al gusto di fragola, poi e' perfetta.
Ci siamo coccolate un po', fatte una foto scema, discusso su quanto fossi orrenda nella foto ('Sembro un'idiota!', 'Ma noo, non e' vero..', 'Ma si guarda, sembro un'idiota!', 'Ma noooo..'), arrivata a casa la aggiungo su Feisbuk, lei mi riaggiunge dopo un minuto e mi va a commentare la nostra foto insieme, che come tag ha 'Sembro un'idiota', con un: 'Ma no che non sembri un'idiota!'.
STRALOL. La amo.

Giudicate voi, sembro decisamente un'idiota..



AVENUE Q (17.04.10)
Ultimo giorno utile per vedere Rachel come Kate/Lucy che sostituisce CJ in vacanza, quindi andiamo anche se sono stanchissima. Vengono anche Cath e Sarah, tanto per.
Quanto e' bellina. Non hot, ma bellina. Mi ricorda sempre Gabrielle di Xena. E' come una goccia di sole, sorridente e adorabile. Egualmente forti sia la sua Kate che la sua Lucy.
Paul mi piace ancora molto, Princeton e' ok, ma il suo Rod e' la mia anima gemella. Lo voglio sposare.
E' tornata Jacqui-col-porro-in-fronte a coprire provvisoriamente la track di Clare, Alan Pearson copre Tom malato come Trekkie/Nicky, e Sion lavora bene con Jacqueline nella coppia Brian/Christmas Eve.
Alla fine andiamo a salutare Paul, che l'unica volta che non l'abbiamo fatto ci ha detto parole, e tra una ciaccola e l'altra trovo le palle per chiedergli di Clare.

La prima cosa che ha detto e' stata 'Si, non sta passando un bel periodo..', spezzandomi il cuore. Dice che ci passano tutti, che sta un po' giu'. Dice che sta facendo una cosa al Sadler's Wells di domenica, una riesumazione di musical sconosciuti, e pensa che le fara' sicuramente piacere vederci.
Tornate a casa ci rendiamo conto che e' sold out, ovviamente, ma tenteremo il tutto per tutto.
Meglio essere venuta a saperlo da lui in tempo, che tra due o tre mesi quando il cazzo di Google Alert si decide a funzionare.

In leggero stato di panico, mi appresto ad affrontare la prossima sventagliata di show.

Ho anche guai a lavoro, se non mi viene un'ulcera sta botta, non so davvero quando.


PS: Simon, non si sa grazie a quale santo, si e' beccato il Tour di Spamalot. Non sappiamo in che ruolo. Ci tocchera' fare di nuovo un giretto a Bromley st'estate, me sa..

Monday, April 12, 2010

Cosi' tante zozzerie, so little time..

Ma aspettate un momento!

Ci siamo persi la zozzeria teatral/televisivo piu' zozzeria della stagione! Come ho potuto dimenticare!

Ebbene si, con orgoglio (immotivato) la BBC presenta: OVER THE RAINBOW *inguardabile sigla camp!*



Lord Vader Lloyd Webber torna all'attacco con l'ennesimo reality show per trovare la Dorothy (e il Toto) della sua nuova produzione di The Wizard of Oz.

Dodici squinzie (waaaaay younger delle Marie e delle Nancy) si combattono a colpi di scarpette di rubino per l'ambito ruolo nel West End, al solito condito di lacrime, scene di isteria, crolli nervosi e baci a mamma che guarda da casa.

Presenta il solito Graham Norton, che ormai ride da solo delle stronzate che dice, come i matti.
Nel panel, dopo le defezioni della Van Outen che e' in dolce attesa e Barrowman che e' in America a vaneggiare in Desperate Housewives, ci sono Sheila Hancock, che non sa cantare manco se la pregano in turco, ma di recitazione ne sa a pacchi e in bocca ha il vetriolo, John Partridge (si, quello di Cats, che ogni tanto si fa possedere dal fantasma di Barrowman. Per il resto, dice stronzate.) e Charlotte Church, che non piange come la Van Outen e da giudizi estremamente tecnici sul canto, si e' fatta una gnocca pazzesca e vorrei spenderci due parole. No davvero, ha un sex appeal niente male. Ha avuto non so quanti figli? Guai con la droga, qualcosa del genere? Non ho un'idea precisa, ma devo aggiornare il file nella mia testa che associa questo nome a una bambina innocente. Alla Charlotte di adesso di innocente non e' rimasta nemmeno l'unghia del mignolo. *ahem*

La tarantella dell'eliminazione e' come per le Marie, le Nancy e i Joseph: tutte si esibiscono il sabato, si vota da casa e la domenica le due con meno voti si smezzano una canzone con cui cercano di convincere il Lord a tenerle. Il Lord, con una sola espressione annoiata, non sa che scuse inventarsi e ne sceglie una da salvare (completamente a casaccio, secondo me..).

La eliminata dunque esprime il suo ultimo pensiero in tv nazionale e canta la sua prima (e ultima) Over the Rainbow, ma non prima che le altre miracolate le diano l'addio 'in their own special way' (e qui by 'special' intendiamo 'ritardato', e' chiaro..).

Quindi la miracolata salvata dal Lord toglie le scarpine argentate alla eliminata (giuro), le porge al Lord (che le sniffera', che ne so, avra' un qualche feticcio..) e la povera tapina, gia' provata e snervata, si appollaia come un kakatua su una mezza luna di cartonato argentato (GIURO) e tenta di cantare Over The Rainbow mentre la mezza luna attraversa traballante lo studio, sulle teste degli spettatori basiti. In calzini, chiaramente, perche' le hanno tolto le scarpe.

Gia' ne hanno mandate a casa due, la inespressiva Amy (che poteva sembrare giusto la zia zitella e scosciata, di Dorothy, piu' che Dorothy..) e la cucciolona Bronte (sorpresona, era una favorita del panel, coi dentoni da coniglio e la faccia simpatica).

Ve lo giuro su dio, non sto scherzando, me possino ceca'.

Guarda, c'ho anche le prove fotografiche:


(Sailor Moon Bronte vola via sulla Luna. Ma tranquilli, ce la ritroveremo presto come seconda o terza understudy in qualche altro show, vedrete..anzi, la chiamo: o Sandy in Grease, o la prossima Meat. Eccalla', l'ho detta.)

E nel frattempo Jodie, reduce da Oliver e in attesa di cominciare Spamalot in Tour, si occupa di trovare Toto tra i miliardi di cani che si sono presentati alle audizioni, tra cui mastini, alani e pastori tedeschi.
Auguri a prova' a mettece n'alano ner cestino di Dorothy, eh? No no, auguri piu' sentiti..

Vabbe', per ora le mie preferite sono Lauren (gia' definita 'arrogante', non so in base a cosa..) che ha voce e looks, Stephanie e Jessica, che hanno personalita' in abbondanza per rimediare a qualunque pecca tecnica, e la rossa Sophie, che e' pretty e non ci dispiace vocalmente. Brava anche la piccola Steph, che ha una voce della madonna ma non ce la fara' mai, gia' lo so.
Per adesso, cosi' a pelle, mi sento che vince Danielle, che e' pretty, spigliata, talentuosa, umile e piace un sacco al panel. (Dani, Emilie e Jenny le mandiamo invece a casa senza passare dal Via, che gia' mi stanno sul culo..)

Sta cosa e' di un camp e di un cheese mai visto, e ne siamo drogate.

Rimanete sintonizzati per aggiornamenti su questa 'competition' mozafiato! (/sarcasm)

Saturday, April 10, 2010

Spring Cleaning

Mi sono distratta un attimo ed e' arrivata la primavera.

L'attimo prima ero in cappotto e sciarpa di lana, e oggi siamo in shorts e infradito.

Londra e' tutto un turbinare di petali di ciliegio nel vento e narcisi gialli e gemme verdi sugli alberi e una sfilata infinita di occhiali da sole di marca.

Noi westendaioli ce ne sbattiamo pero', perche' siamo felici solo al chiuso, in un teatro buio, seduti su una poltroncina scomoda di velluto rosso per il quale non abbiamo pagato una lira (sono i posti migliori, credetemi, anche se lo show fa cagare. Il fatto che tu non abbia sborsato un soldo per vederlo te lo fa godere ad un livello quasi orgasmico..), e 'primavera' nel nostro linguaggio significa: NUOVA STAGIONE TEATRALE! *applauso*

Questo e' il periodo nel quale siamo invitati a talmente tanti show che ti ritrovi a rifiutare i biglietti perche' hai gia' uno show quella sera, e va bene tutto ma sdoppiarsi mi sembra esagerato..

Cambiano i casts e cambiano gli show, pulizie in tutti i sensi (prima incazzatura della stagione: Emma Barton, la tizia che era Roxie nel Tour di Chicago quando Twinnie era Velma, fara' Roxie anche nel West End. Certo, la tizia di EastEnders si, ma Twinnie no? Perche' mi sorprendo anche, mi chiedo..)

Ma prima di cominciare una nuova stagione cerchiamo di finire di vedere quella vecchia.

LEGALLY BLONDE (05/04/10)
La scusa ufficiale che ci siamo date e' che volevamo vedere Andy come Callahan e Lucy come Serena.
La verita'? E' che ci mancava Sheridan.
E non c'e' niente di piu' bello di sentirsi dire 'Mi siete mancate'. E' una piccola frase detta con aria seria e un abbraccio/stritolata, ma e' tutto quello che ti serve. E poi mi squadra, da capo a piedi, forse per vedere se sono ancora tutta intera? E' quasi un mese che non ci vediamo..
Niente. Tutto qui. Scherza, ride, rimbalza a destra e a manca, viene interrotta dai fan duemila volte e non dice mai no, torna, riparte, va a salutare altra gente, ritorna, dice stronzate, ci facciamo un altro giro di abbracci, e di nuovo 'Aw, I missed you..' mentre abbraccia la Moglie..
Basta poco, checcevo'?
E poi tutti al Trocadero per il torneo di bowling di Blonde. Sheridan e Caroline in squadra Verde, Sorelle nella Rossa, Alex, Jane e Suzie in Blu..tutti battuti pesantemente da Tamara e Duncan e il resto della Squadra Rosa. (a dire la verita', Shezza e le altre partono svantaggiate: come cazzo fai a giocare a bowling con quelle unghie???)

Sta settimana invece il mio Boss, molto gentilmente, mi imbuca all'ultimo momento al Garrick:

THE LITTLE DOG LAUGHED (09/04/10)
Volevo vedere Tamsin Greig prima della chiusura, e ho fatto bene.
Lo show e' una 'edgy comedy' stile sit-com come Will & Grace. L'idea e' carina e ben messa in scena, da una parte l'attorino di Hollywood che vuole fare coming out e la sua rampante agente in tacchi a spillo e power suits che ce lo vuole rinchiudere dentro, ma proprio a quattro mandate e con le assi inchiodate sulle porte, e dall'altra parte il prostituto newyorkese oggetto del desiderio e la sua scapestrata ex GF/migliore amica.
I due ragazzi sono cute ma niente per cui strapparsi i capelli, Gemma Arterton e' cresciuta bene e devo dire che si e' fatta proprio bellina (la Moglie la continua a chiamare Miss Evangelista. Non so piu' come spiegarglielo. La scambia per Talulah Riley, che era Miss Evangelista in Doctor Who ed era in St' Trinian's con Gemma Arterton. Vediamo se visualmente funziona:



E' chiaro adesso? Bene, proseguiamo.)

Dicevo, si, Gemmuccia si e' fatta bellina bellina, e ha una bel pianto a comando.
Ma lo show e' geniale perche' c'e' Tamsin.
Favolosa. E il suo personaggio era anche lesbico, e ad un certo punto adocchia neanche tanto velatamente Gemma. Gh.
Brillante e provocativo, nonostante siano mezzi vuoti, la balcony sia chiusa e meta' dei biglietti vengano dati via a meta' prezzo, alla fine c'e' un boato di ovazione e il pubblico si spella le mani. Bravi tutti.

Ah, si, poi abbiamo incontrato Clare.
No anzi, non l'abbiamo incontrata, ci e' passata vicino in banchina a Leicester Sq e si e' seduta, con aria pensierosa, a due metri di distanza
Siamo andate nel panico, ignorandola completamente cercando di non guardare nella sua direzione.
Complimenti per il comportamento maturo, vero?
Lo so, sono senza parole.
Non la vedo da sei mesi e cosa faccio? Mi faccio venire le lacrime agli occhi e vado in iperventilazione, chiaro.
Da brava persona adulta. *si prende a schiaffi*

Sunday, April 04, 2010

Volevo andare a Blonde oggi. La Moglie ne ha visto uno piu' di me, volevo mettermi in paro..

E invece no, dormito troppo, troppo stanca, troppo tardi per la lotto, pigra, whatever.

Poi la mamma di Sheridan mi offre un biglietto extra, ma hanno chiamato tipo alle 2.30, lo show e' alle 3..Io ero in pigiama. Ho fatto due piu' due, e ho rifiutato.

Era logico, non ce l'avrei mai fatta. Posso andarci un'altra volta.

Allora perche' mi sento una merda.
Sopratutto nei confronti della famiglia di Sheridan, che si e' anche disturbata a darmi una mano. Logicamente so che ho fatto la cosa giusta, irrazionalmente vorrei prostrarmi ai loro piedi per dimostrare che non sono un'ingrata..

Meh.

Friday, April 02, 2010

Cose sparse

Quello che e' successo sto mese, prima della fatidica Scoobie Week.

CAT ON A HOT TIN ROOF (08.03.10)
Si lo so, non e' da me andare a vedere plays, ma sto cast sembrava amazing, mi sono detta perche' no, tanto mica pago io..*ehm*
Ne valeva la pena.
Mi hanno stesa, tutti quanti. Pure Adrian Lester che saltella su un una gamba sola perche' l'altra ce l'ha ingessata. James Earl Jones e' immenso. E Phylicia Rashad. OMG. La signora Robinson. Roba da matti. Se ci ripenso mi esplodono le celluline grigie..
Tre ore che manco le senti, stavo letteralmente aggrappata all'orlo del sedile, praticamente in apnea.

LEGALLY BLONDE (11.03.10)
AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAH! TAMARA AS BROOKE. ODDIO ODDIO ODDIO.
Madonna santa. Da standing ovation.
Si ok, e' arancione (mi dicono dalla regia non e' lampada, e' che e' mezza nera..) e si ok, ha una faccia funny, ma vi giuro su dio. Spaziale.
Nonostante sia una cover e' piena di personalita' (al contratrio di qualcuno che non nominero' *coughAMYcough*), balla divinamente, ha senso comico, un fisico invidiabile e una voce niente male. Tanti cuoricini a Tamara <3 <3 <3.
Vince punti per aver rimediato a un malfunzionamento del guardaroba da oscar: le si sono strappati i pantaloni arancioni della prigione dall'inguine al ginocchio nel mezzo di 'Whip it into shape'. Stra LOOOOOL. Con molta prontezza di riflessi, si e' tolta la giacchina arancione e se l'e' legata in vita, ma dalla prima fila era ancora un bel vedere..*is a perv*
Tanti cuoricini a Tamara, sisi <3 <3 <3


HANNAH'S CABARET @ MENIER (17 & 20.03.10)
Cambia il setting, cambia la scaletta (Heaven on their minds? Mambo Italiano? Thriller?! HELL TO THE YES!), ma la sostanza non cambia: questo donnino potrebbe cantare anche lo scontrino della Coin ed essere credibile.
Anche stavolta, Wad Girls al completo, siamo finite alle 3 del mattino a cazzeggiare sui divanetti della Menier, e Hannah per l'occasione ha sfoggiato la felpa della House of Wad col mio stemmino sopra. *high five virtuale con le altre Wad Girls*




(LOL)
Noi amiamo la Wad, sempre e comunque. <3

Poi ci siamo fatti un sonno a vedere gli OLIVIERS AWARDS a casa della YellowBadIdeaBear
C'e' un motivo per cui questa cosa non va in televisione. Na barba mai vista. Ma dico io, se finalmente vi decidete a mandarlo in streaming via internet, che almeno sia uno spettacolo, qualcosa che la gente voglia guardare..
Invece c'era una sala ricevimenti piena tipo 'matrimonio di mio cuggggino', Anthony Head evidentemente brillo a presentare, un paio di esibizioni tristissime di musical vari, e un'interruzione di un'ora, dalle 8pm alle 9pm, perche' loro dovevano cenare.
Giuro su dio. Head ha salutato tutti, si e' sentito clamore di posate sui piatti e gente che si abboffava, ed e' partito uno slideshow di foto da facebook di dietro le quinte di shows del West End.
Diciamo che sono cose che ai Tonys non succedono.
Per non parlare delle 'vittorie'. Hannah derubata da Sam Spiro come miglior attrice in un musical (per carita', tutto l'amore del mondo alla Spiro, ma se la sua Dolly era meglio della Desiree di Hannah, io mi mangio le scarpette da ballo dei bimbi di Billy Elliot..*fa polemica gratuita*). Spring Awakening Miglior New Musical (ti viene da chiederti come mai quello sia chiuso da mesi e invece gira ancora roba come Dreamboats & Petticoats?), scontatissimo Miglior Costume a Priscilla e Hello Dolly Miglior Revival (che vabbe', ha battuto ALNM, ma questo significa che Josefina piccina piccio' ha vinto un Olivier di traverso, e quindi YAY <3), che ha anche fatto la migliore delle Put On Your Sunday Clothes con tanto di coreografia del treno e tutto l'ambaradan, includendo anche Josefina nel suo adorabile vestito lilla (che in quella canzone non c'e' nemmeno *applauso sentito* Grazie, signor coreografo!)
Hannah ha fatto una delle sue migliori Send In The Clowns, indossando IL vestito, quello che la fa sembrare un Bacio Perugina, taglio Grease senza maniche, con sottoveste fuffosa, blu con le stelline dorate, tipo carta da cielo del presepe. Genio.
Attimo di commozione al premo alla carriera a Maggie Smith, che sembra essersi ripresa bene dalla terapia e ha scudisciato tutti con la sua classe, il suo senso dell'umorismo e una grande umilta'.
Attimo di sbavo spinto per Rachelina Weisz che vince come Miglior Attrice in una play. *lovesicksigh*
Premio peggior speech va a Mark Rylance, che e' gia' e' strano di suo, poi m'e' sembrato anche lui un po' brillo..ha parlato per 20 minuti di fuffa. Non ho idea di che cazzo abbia detto, io (e tutta la sala) ci siamo distratti dopo la seconda o terza frase sconclusionata. Mi ricordo solo che ha detto 'non me lo merito, non e' merito mio, e' tutto merito dello sceneggiatore e del regista..'
Ma allora vaffanculo, posa la statuetta e torna a magna' er dolce, che ce stai solo a fa' perde tempo, perdio!
Gran finalone del cast di Londra di Les Mis mashato up con il cast del Tour di Les Mis, a beltare out One Day More. *mind blown* Cioe', John Owen Jones, Jon e Martin sullo stesso palco..MITICO.
(Martin e' sempre disgustoso, Jon e' l'Enjolras piu' coatto che abbia mai visto, e lo amo.)

AVENUE Q (23.03.10)
Ci invitano di nuovo a Via Q, che ha di nuovo cambiato casa, adesso e' al Wyndham's (cosi', giusto per confondere i turisti..)
Mi rifiuto di ascoltare le critiche mosse dai miei colleghi, che sembrano voler sempre e solo dire 'ma era meglio quello prima'. Mi verrebbe anche da dire 'grazie ar cazzo', visto che il tuo unico termine di paragone sono Julie Atherton e Jon Robins, vorrei anche vedere, sono il cast originale..vabbe', inutile che mi metto qui a discutere da sola.
Il nuovo cast vale il prezzo del biglietto, e mi sento ancora di consigliarlo a tutti per una fun night out. (ammesso che abbiate senso dell'umorismo, comprensione medio/buona della lingua inglese e zero peli sulla lingua..)