Monday, June 08, 2009

Happy Tonys Day, y'all!

Aspettando una visone piu' completa, le impressioni finora sono state (tenete presente che tutti questi commenti sono fatti col tono inacidito di una vecchia queen ricoperta di paillettes e con un bicchiere di martini in mano):

-Opening number da urlo e salto mortale carpiato all'indietro.

-Stockard Channing e' una vecchia queen. favolosa.

-Trovo incredibile che una notte che viene programmata con un anno di anticipo, con prove su prove e controlli accuratissimi, dura tre ore ed e' guardata da milioni di spettatori, abbia dozzinali problemi di microfonaggio, che manco ai Telegatti...

-I Billy americani danno una pista e mezzo a i Billy inglesi.

-Menzione speciale agli stacchetti d'intrattenimento durante le pause pubblicitarie, tipo queste audizioni dei personaggi di Shrek (palma d'oro ai tre porcellini, la sedia e le magliette che dicno PIGGY). Solo ai Tony anche i consigli per gli acquisti sono entertaining.

-Liza e' la caricatura di se stessa, la gente applaude per non riderle in faccia, credo..

-Angela Lansbury e' un mito assoluto e vince a mani basse, su tutti. (al minuto 1:40!!! That's Heidi!! Hello nerd! <3) Mi sono anche incazzata con lo schermo con questi attorucoli col culo pesante che non sono scattati all'istante tutti in piedi, urlando 'TUTTI IN PIEDI BRUTTE FROCETTE, ALZATEVI E MOSTRATE RISPETTO, ECCHECCAZZO.'

-Shoutout per Sabrina, Elle e Jon di passaggio a NYC che sono andati a vedere due volte 9 to 5 rinunciando a Hair: bella cazzata, avete fatto.

-Hair mi fa venire una pelle d'oca alta cosi'.

-Gavin Creel e' troppo cute.

-Io Guys & Dolls non lo capisco proprio. Va nella categoria 'Incomprensibili', insieme a 42nd Street, Pal Joey, Annie Get Your Gun e South Pacific. E' semplicemente troppo radicato nella cultura americana per dirmi alcunche'.

-Neil Patrick Harris c'ha talmente una faccia da paraculo che se anche leggesse la Bibbia sembrerebbe sempre che ti stia prendendo per i fondelli. Il pubblico, giustamente, lo ama alla follia.

-Karen Olivo mi sta troppo sul culo e deve GDIAF. Puo' anche urlare '¡Que viva Puerto Rico!' mentre lo fa, ma basta che si tolga dai coglioni.

-Lauren Graham e' sempre una figa, anche se non sara' la piu' grande artista del mondo..(probabilmente non lo e', giusto?)

-I discorsi di accettazione mi fanno sempre piangere.

-Cosa diavolo e' Rock of Ages, e perche' e' nominato tra i best musical? (ce l'ho il cast recording, ma mi pesa il culo di sentirlo..qualcuno che mi fa il riassunto?)

-Nonostante abbia provato a rigirarlo da tutte le parti, nonostante Sutton e D'Arcy James, nessuno mi toglie dalla testa che Shrek sia una merdata colossale. che non dovrebbe stare a Broadway, tantomeno sul palco dei Tony Awards. Vincitore scandalo di quest'anno, con il premio per i migliori costumi (SERIOUSLY?! Cioe', hanno un cretino vestito da asino che fa Donkey, e uno inginocchiato con le scarpe sotto le ginocchia per fare Farquard. Quasi peggio di Miglior Set a Jersey Boys, praticamente..)

-Non mi convincerete mai a vedere Next 2 Normal, nemmeno se mi fate credere che sia l'autobiografia di Carrie Fisher. Semplicemente mi rifiuto di annuire col resto della massa, dire che la Ripley e fierce, e farmi deprimere da uno show su 'una famiglia disfunzionale' (cioe', orginalita' proprio, eh?)

-Il vestito di Laura Benanti. zOMGYOUGUYS.

-E un abbraccio ai [tos]sers...Un po' ci volevo credere. Ma e' incredibile anche solo essere arrivati fin qui. It's time. Believe. Dream. Vi amo tantissimo, nerds.

2 comments:

YB said...

Wikipedia: The Rock of Ages, a cliff in Burrington Combe in Somerset, England.
E avendo poi letto pure di cosa parla il musical e che le canzoni ivi contenute comprendono The Final Countdown degli Europe, I wanna rock dei Twisted Sister e altre rock hits degli '80s, preferisco continuare a pensare a Rock of Ages come un solitario cliff in Somerset!

YB

SIESSESI da cantare con le mosse di YMCA

BBB said...

Anche solo dopo il numero ai Tony, a vedere Rock of ages dovrebbero portarmi immobilizzato e sotto l'effetto di qualche droga di modo che io non possa rendermi conto di dove sono...

Di Next to normal mi sono impegnato ad ascoltare integralmente il recording. Sono giunto alla fine provato, più ancora che nell'animo davanti a tanta disfunzionalità, nell'orecchio che non capiva se era la stessa musica che tornava, questa che strillava ogni volta di più, o era proprio inteso per essere così. Il numero ai Tony era moooolto intenso, peccato che temo che due ore e mezza così possano uccidermi.

Che Gavin lo condividiamo a giorni alterni già si è detto, quindi non aggiungo nulla!

*defies* GRAVITY!!!!