Wednesday, January 28, 2009

Sto un po' in buca, sto momento. Mi mancano i miei Scoobies, mi mancano le risate che ci facciamo insieme, e mi manca che non vengono piu' tanto spesso perche' la vita si mette di mezzo.

Anche la vita del West End sembra rallentare.

Un po' ci si e' messa la neve, che ci ha bloccato tutto e cancellato gli show.
Un po' perche' non c'e' un cazzo e tutti aspettano spasmodicamente la nuova stagione dopo il chiudichiudi generale (tra Broadway e West End c'e' stata una carneficina, stanno chiudendo tutto..)
Un po' l'aumento delle spese, il credit crunch, il pound che perde.

Alla fine, vado solo a quello che DEVO vedere e a quello che mi INVITANO a vedere.

Tipo Sound of Music (22.01.09)
Non che mi interessasse particolarmente (sono due anni che sto qua e non l'avevo ancora visto, ci sara' il suo porco motivo..), ma ci dicono che c'e' la Maria understudy e penso: ma si'.
Manu odia Summer Strallen, quindi faccio un paio di chiamate, i miei colleghi fanno un paio di chiamate, facciamo tutti un giro di chiamate e mi ritrovo con due biglietti a £20.
Vabbe'.
Al teatro, si rifiutano letteralmente di accettare i miei soldi. Sono del TKTS, non dovrei pagare. Faccio un abbozzo di protesta e me ne vado con due biglietti in fila K aggratis.
Ma che carini.
Ovviamente, mi faccio venire un dubbio e chiedo se e' confermata l'understudy, al che mi dicono che la signora Strallen ha cancellato le ferie e quindi e' on.

Attimo di perplessita'.

E vabbe', non ho dovuto manco paga', famo sto sforzo.
Lo show e' indecente, il barone canta come Dori in Finding Nemo (avete presente il balenese? Ecco. Uguale. Ma stonato.), la madre badessa sembrava piu' Paulette di Legally Blonde, una sciampista pettegola praticamente piu' che il capo di un convento.
Summer, per quanto sia molto aggraziata (come sottolinea giustamente Manu), e' piuttosto penosa, come attrice. Non aiuta la faccia monoespressione, la parrucca orrenda e la scelta opinabile di rendere Maria una simpaticona scoppiando in risate da Pippo, con tanto di 'yuk!yuk!'.
Il regista stesso dello show dev'essere un ubriacone cencioso, senno' non si spiegano molte scelte quanto meno azzardate.
Capisco la necessita' logistica di spostare Do Re Mi all'inizio dello show e dentro casa piuttosto che sulle colline (nota sulla 'collina': uno spiedo gigante con una specie di disco infilzato non fa una collina, soprattutto se lo usi due minuti. Ma dico io, c'hai un tale amazing piece of set e usalo cheddiamine..), ma spiegatemi il motivo per cui, invece della solita coreografia ballata, ci tocca un semi supercalifragili con le mossettine sceme (e non-related, aggiungerei) accellerate come faceva la sorellona Scarlett a Mary Poppins?
E il perche' del taglio di molte scene in favore di tre canzoni da far cantare a Max e alla Baronessa? Potevano limitarsi a recitare, no?
No.
E il motivo moral-psicologico per cui Rolf da traditore caghetta nazista che era diventa il salvatore della famiglia Von Trapp, guidato dall'ammmmmmore?
Menzione d'onore alla Baronessa Shroeder, cosi' cagna da essere assoluta. Grandiosa.

Passiamo oltre.
Mary Elizabeth Mastrantonio sta facendo una play al Duke a cui veniamo gentilmente invitati, quindi agguanto la YB e mi precipito a vedere A View From The Bridge (27.01.09)
Dovete sapere che la vostra Nerwen, alla tenera eta' di 11 anni, sviluppo' la sua (ennesima) cotta devastante per la Signora Mastrantonio, all'epoca protagonista di Robinhoodprincipedeiladri, e quindi astro di Hollywood.
The Abyss e Conflitto di Interessi consolidarono la mia girl crush, ma la signora fini' comunque nel dimenticatoio.
La play di Arthur Miller e' bellissima, il cast e' eccezionale, la storia interessante, il set perfetto.
Da picchiare il tizio che fa Rodolpho (sic), col suo accento italiano simil-russo, e la tipa che fa Catherine, che come molte attrici di qui e' insopportabile, esagerata e non sa tenere un accento manco a pagarla. (dove sara' andato a finire il talento della nuova generazione? Tutto nei cromosomi XY, a giudicare dalla bravura del resto del cast maschile..)
E poi lei, Mary Elizabeth.
Fa un po' effetto vederla invecchiata cosi', a fare la casalinga mezza siciliana. Fa un po' male.
In quanto a talento, non ve lo sto manco a dire, da sola vale il prezzo del biglietto.
A fine show, ovazione del pubblico composto in prevalenza da ragazzini delle medie portati a teatro a forza e, inaspettatamente, rimasti soddisfatti.
All in all, gran bella produzione.

E cominciamo febbraio con un invito a Three Days of Rain (03.02.09)
C'e' James McAvoy, quindi ari-agguanto la YB e ci ri-fiondiamo.
E per la seconda volta di fila, gran bel cast, gran bella storia, gran bel set, gran belle performance. Bravo McAvoy, bravo bravo bravo.
Tranne la tizia, che ancora una volta mi ha urtato i nervi come quella di View From the Bridge, e in un cast di 3 persone (di cui 2 uomini) si nota parecchio se sei una cagna, eh..
Cromosomi XX vs. cromosomi XY= 0-2.
Cioe', ma se non sai fare l'accento americano, figurarsi quello degli Stati Uniti del Sud, ma lascia perdere, no? Mi sembrava di stare a guardare Lucy The Slut.

E tanto per non farci mancare niente, abbiamo prenotato per andare a vedere Jeff Dunham (con ValeX! on a stick!) e Eddie Izzard a Wembley Arena.
Eccheccazzo.

PS: mi dicono dalla regia che 30 Rock non solo non e' stato cancellato, ma e' confermato per la 4a stagione. Yay. Pareva brutto chiuderlo, dopo 3 Emmys, 3 Globes e 3 SAG, no?
Fey 2012!

19 comments:

Marky said...

LOL quando hai scritto di SoM (non mi ricordo se nel forum o sul LJ) non avevi menzionato la risata pippesca XDDD sono caduto dalla poltrona XD

Uno sguardo dal ponte l'ho visto anche io al liceo, ci hanno portato a teatro a vederlo con l'abbonamento, molto figo :P e avevo tipo 17 anni, quindi capisco gli studentelli rimasti soddisfatti XD

YAY per 30 Rock XD

PS: - 2 mesi (circa) a noi che torniamo in città! XD

ValeX said...

eeeeehhh ma anche io li voglio vedere sti 2 show con la Mastrantonio, e pure McAvoy per il quale ho una simpatia assurda perché mi ricorda qualcuno anche se non mi ricordo assolutamente chi, ma vabbè XD

E argh JEFF!!! Ci ammazzeremo dalle risate! Mii se lo facevano a marzo invece che aprile almeno sarei salita prima!

ValeX

YB said...

Dici che si sono asciugate le pozzettine che ho lasciato a teatro guardando McAvoy? Bravo e bono, bono e bravo. Se lo facevano pure parla' col suo naturale accento Glaswegian te morivo lì!

Miii non farmi pensare alla cagna: nel primo atto più passiva e inespressiva di una statua di cera di Mme Tussaud, nel secondo redneck isterica e overacting da annegarcela sotto la pioggia avanzata da Never Forget :-X
Ho quasi rimpianto "BEN mi devi spiegare perché BEN io non capisco BEN!"

Mitici Mary Elizabeth e Ken Stott e pure le due in prima fila che si volevano sedere per terra a vedere la play manco fossero a Glastonbury!

YB

PS: La review di Spring Awakening la pretenderei in tempo quasi reale domani, grazie! XD

emanuela said...

Ho comprato i biglietti per vedere James Mcavoy ma non so quasi niente dello spettacolo, non trovo informazioni da nessuna parte, mi fareste un mini riassunto di cosa succede in scena :D???
Ho paura di non capirci niente...
se vi scoccia troppo no problem ;D
emanuela

Nerwen said...

LOL, si guarda la pozza di bavetta s'e' poi ghiacciata e ho rischiato di ammazzarmi XDD
Avevo rimosso la pioggia simil Never Forget (brividi)
Ricevuto per SA, ti sapro' dire (io parto gia' prevenuta, ma vabbe'..)

mah, la storia di 3 days of rain e' quella di un fratello, una sorella e un loro amico d'infanzia che si spartiscono l'eridita' del padre architetto morto (una casa leggendaria e un fracco di quattrini.) Il secondo atto e' la storia del padre architetto (padre dei due del primo atto) e del suo socio morto giovane (padre dell'amico d'infanzia).
McAvoy fa sia il padre architetto che suo figlio. La ragazza fa sua moglie e la sorella di McAvoy.
Piaciuto piu' il primo tempo, pero'.

BBB said...

Sai, Emanuela, mi sa che non sei proprio tanto brava a cercare informazioni, o forse non sei fortunata, chi lo sa...

In questo caso, per esempio, se avessi digitato "Three days of rain" (che è semplicemente il TITOLO dell'opera) nella casellina di ricerca di Google, avresti ottenuto come PRIMO link segnalato:

http://en.wikipedia.org/wiki/Three_Days_of_Rain

che fornisce informazioni sulla storia dell'opera, sull'autore, un breve riassunto della trama con qualche dettaglio sui personaggi.

Boh, magari la prossima volta puoi provare? ;D


Nerwen, la pioggia di fuoco di Nevah Forget non può essere rimossa. E' inutile che ci provi, saremo sempre qui a ricordatela (pure io che non l'ho vista...)
*neeeh-eeehvah forget where you're coming frooom*

Morgan said...

Ma come si fa a comprare i biglietti senza sapere niente della storia? :P

Oddio pure i Take That :)

PS Mi ci portate pure a me a vedere McAvoy? :P

ValeX

Manuela said...

BBB: io glielo dico sempre a Chiara che è troppo buona, ma evidentemente a lei piace essere scambiata per il bollettino d'informazione altrui...

Valex: eh ma c'è Geims Meccavoi, che importa della trama. No perché noi ci facciamo problemi di cosa sta interpretando Andrea Corr? :P

Morgan said...

effettivamente no XDDDDD

ValeX

emanuela said...

mi scuso per la domanda, non pensavo di dare così tanto disturbo, era solo una domanda, così per parlare, mi sembra eccessivo ricevere 3 attacchi .
Le informazioni su internet le ho trovate anch'io non c'è bisogno di sottolineare come si fa, volevo solo sapere qualcosa in più da chi aveva già visto lo spettacolo.
Non volevo minimamente disturbare.
Non mi sembra giusto essere giudicata come stupida solo perchè compro i biglietti di uno spettacolo di cui non conosco bene la trama.
E soprattutto mi è dispiaciuto il commento sul "bollettino d'informazioni altrui".
Ripeto, era solo una domanda,e a me di solito piace dare informazioni a chiunque me le chieda, non mi sembrava un gesto offensivo.
emanuela

Manuela said...

Stavolta era lo spettacolo, un'altra volta era "quale autobus devo prendere" (http://www.tfl.gov.uk/), un'altra ancora "quanto e' vicino il mio albergo alla Royal Albert Hall" (http://maps.google.co.uk/), non prendiamoci in giro suvvia... il blog lo leggiamo tutti e i commenti pure, non c'e' mai stato commento da parte tua che non avesse al suo interno una qualche richiesta d'informazioni! Chiaro che un bel giorno uno decide che il troppo stroppia e cerca di far notare la cosa.

luca said...

ciao, seguo il blog da un po' ma credo che questo sia il mio primo commento.
sto cercando di organizzare un piccolo viaggio a londra, dal 12 al 18 marzo, scopo principale: spring awakening. volevo chiederti se arrivando il 12 lì sarebbe ancora possibile trovare biglietti per lo spettacolo, magari per la closing night. non ho mai prenotato nè comprato biglietti via internet, ho sempre trovato lì al momento quello che cercavo. stavolta però la faccenda è diversa, dato che chiuderà a breve il rischio di trovare tutto sold out c'è....o no?
lo so che avrei dovuto aspettare il post adatto ma dato che il tempo stringe; dovrei prenotare volo e hotel; ho ricevuto una news letter dal sito in cui si dice che i migliori biglietti sono disponibili fino al 13 febbraio (cacchio, è oggi!)...insomma, volevo sapere se potevi darmi delle informazioni.
grazie in anticipo, vi prego non mi linciate.

Manuela said...

è in momenti come questo che mi dispiaccio che il blog non abbia il logging degli IP di chi commenta.

O haiiiii emanuela XD

seriously though (quite grateful che questa è una risposta che si può esaurire in due parole senza perché né percome), prenota. SA ha un sacco di fans e ne ha guadagnati di nuovi con questa run. le possibilità che la closing night sia sold out sono alte secondo me. kthxbye.

Nerwen said...

Ma non ho capito la gente che si aspetta che dica: lo show e' incasinato, ma io ho i biglietti che mi escono dalle orecchie? Se lo show e' incasinato, e' incasinato e basta. Se il TEATRO ti dice che stanno incasinati, stanno incasinati.
Punto.

YB said...

Manu, credo siano due persone diverse...o almeno spero!

Effettivamente però Emanuela e Luca d'accordo chiedere a chi è in loco perché magari si sa districare meglio, però un briciolino in più di iniziativa ragazzi ci sta tutta, specialmente poi se a Londra ci siete già stati!

Luca il sito di SA London dice: best availability FROM 13 February per cui è DAL 13 febbraio che si trovano più posti. Se poi clicchi su buy tickets, ecco qua che scopri da solo la disponibilità per i giorni che ti interessano...

YB

luca said...

per il "from", lo ammetto, ho letto male.
ho visto ieri sul sito ma ho comunque postato la domanda per saperne di più e perchè effettivamente qualche problema di acquisto online c'è, e se potevo risparmiarmelo come le altre volte, non mi sarebbe dispiaciuto.
scusate il disturbo e grazie.

Nerwen said...

Luca, hai problemi di carta di credito? perche' altrimenti fidati solo di loro, chiunque altro ti fa pagare di piu' e per posti non eccelsi. La seconda opzione e' chiamali e fallo al telefono. (oddio, come suona sconcio, cosi'...)
Io eviterei di lasciare il tutto last minute, in ogni caso.

luca said...

ahahah si, suona un po' male così.
il problema comunque è a monte, io non ho carta di credito e i miei non sono favorevoli per quanto riguarda acquisti on line e roba simile...dovrei fare una postpay, mi sembra che quella è circuito visa...o più semplicemente potrei implorare i miei...bha, proverò.
mi vado a leggere la tua review, ancora grazie.

Manuela said...

la postepay la può fare chiunque ed è un buon acquisto, perché ci puoi mettere sopra solo i soldi necessari all'acquisto e non rischi che nessuno ti rubi niente... il problema però è che non credo tutti i siti l'accettino perché è un'electron... la electron va FISICAMENTE scannerizzata 9 volte su 10 se no non funziona, solo i siti maggiori (Amazon per dirne una) la prendono senza tante storie.