Wednesday, January 28, 2009

Sto un po' in buca, sto momento. Mi mancano i miei Scoobies, mi mancano le risate che ci facciamo insieme, e mi manca che non vengono piu' tanto spesso perche' la vita si mette di mezzo.

Anche la vita del West End sembra rallentare.

Un po' ci si e' messa la neve, che ci ha bloccato tutto e cancellato gli show.
Un po' perche' non c'e' un cazzo e tutti aspettano spasmodicamente la nuova stagione dopo il chiudichiudi generale (tra Broadway e West End c'e' stata una carneficina, stanno chiudendo tutto..)
Un po' l'aumento delle spese, il credit crunch, il pound che perde.

Alla fine, vado solo a quello che DEVO vedere e a quello che mi INVITANO a vedere.

Tipo Sound of Music (22.01.09)
Non che mi interessasse particolarmente (sono due anni che sto qua e non l'avevo ancora visto, ci sara' il suo porco motivo..), ma ci dicono che c'e' la Maria understudy e penso: ma si'.
Manu odia Summer Strallen, quindi faccio un paio di chiamate, i miei colleghi fanno un paio di chiamate, facciamo tutti un giro di chiamate e mi ritrovo con due biglietti a £20.
Vabbe'.
Al teatro, si rifiutano letteralmente di accettare i miei soldi. Sono del TKTS, non dovrei pagare. Faccio un abbozzo di protesta e me ne vado con due biglietti in fila K aggratis.
Ma che carini.
Ovviamente, mi faccio venire un dubbio e chiedo se e' confermata l'understudy, al che mi dicono che la signora Strallen ha cancellato le ferie e quindi e' on.

Attimo di perplessita'.

E vabbe', non ho dovuto manco paga', famo sto sforzo.
Lo show e' indecente, il barone canta come Dori in Finding Nemo (avete presente il balenese? Ecco. Uguale. Ma stonato.), la madre badessa sembrava piu' Paulette di Legally Blonde, una sciampista pettegola praticamente piu' che il capo di un convento.
Summer, per quanto sia molto aggraziata (come sottolinea giustamente Manu), e' piuttosto penosa, come attrice. Non aiuta la faccia monoespressione, la parrucca orrenda e la scelta opinabile di rendere Maria una simpaticona scoppiando in risate da Pippo, con tanto di 'yuk!yuk!'.
Il regista stesso dello show dev'essere un ubriacone cencioso, senno' non si spiegano molte scelte quanto meno azzardate.
Capisco la necessita' logistica di spostare Do Re Mi all'inizio dello show e dentro casa piuttosto che sulle colline (nota sulla 'collina': uno spiedo gigante con una specie di disco infilzato non fa una collina, soprattutto se lo usi due minuti. Ma dico io, c'hai un tale amazing piece of set e usalo cheddiamine..), ma spiegatemi il motivo per cui, invece della solita coreografia ballata, ci tocca un semi supercalifragili con le mossettine sceme (e non-related, aggiungerei) accellerate come faceva la sorellona Scarlett a Mary Poppins?
E il perche' del taglio di molte scene in favore di tre canzoni da far cantare a Max e alla Baronessa? Potevano limitarsi a recitare, no?
No.
E il motivo moral-psicologico per cui Rolf da traditore caghetta nazista che era diventa il salvatore della famiglia Von Trapp, guidato dall'ammmmmmore?
Menzione d'onore alla Baronessa Shroeder, cosi' cagna da essere assoluta. Grandiosa.

Passiamo oltre.
Mary Elizabeth Mastrantonio sta facendo una play al Duke a cui veniamo gentilmente invitati, quindi agguanto la YB e mi precipito a vedere A View From The Bridge (27.01.09)
Dovete sapere che la vostra Nerwen, alla tenera eta' di 11 anni, sviluppo' la sua (ennesima) cotta devastante per la Signora Mastrantonio, all'epoca protagonista di Robinhoodprincipedeiladri, e quindi astro di Hollywood.
The Abyss e Conflitto di Interessi consolidarono la mia girl crush, ma la signora fini' comunque nel dimenticatoio.
La play di Arthur Miller e' bellissima, il cast e' eccezionale, la storia interessante, il set perfetto.
Da picchiare il tizio che fa Rodolpho (sic), col suo accento italiano simil-russo, e la tipa che fa Catherine, che come molte attrici di qui e' insopportabile, esagerata e non sa tenere un accento manco a pagarla. (dove sara' andato a finire il talento della nuova generazione? Tutto nei cromosomi XY, a giudicare dalla bravura del resto del cast maschile..)
E poi lei, Mary Elizabeth.
Fa un po' effetto vederla invecchiata cosi', a fare la casalinga mezza siciliana. Fa un po' male.
In quanto a talento, non ve lo sto manco a dire, da sola vale il prezzo del biglietto.
A fine show, ovazione del pubblico composto in prevalenza da ragazzini delle medie portati a teatro a forza e, inaspettatamente, rimasti soddisfatti.
All in all, gran bella produzione.

E cominciamo febbraio con un invito a Three Days of Rain (03.02.09)
C'e' James McAvoy, quindi ari-agguanto la YB e ci ri-fiondiamo.
E per la seconda volta di fila, gran bel cast, gran bella storia, gran bel set, gran belle performance. Bravo McAvoy, bravo bravo bravo.
Tranne la tizia, che ancora una volta mi ha urtato i nervi come quella di View From the Bridge, e in un cast di 3 persone (di cui 2 uomini) si nota parecchio se sei una cagna, eh..
Cromosomi XX vs. cromosomi XY= 0-2.
Cioe', ma se non sai fare l'accento americano, figurarsi quello degli Stati Uniti del Sud, ma lascia perdere, no? Mi sembrava di stare a guardare Lucy The Slut.

E tanto per non farci mancare niente, abbiamo prenotato per andare a vedere Jeff Dunham (con ValeX! on a stick!) e Eddie Izzard a Wembley Arena.
Eccheccazzo.

PS: mi dicono dalla regia che 30 Rock non solo non e' stato cancellato, ma e' confermato per la 4a stagione. Yay. Pareva brutto chiuderlo, dopo 3 Emmys, 3 Globes e 3 SAG, no?
Fey 2012!

Saturday, January 10, 2009

Anno nuovo, stagione nuova.

Finita la pausa natalizia/trasloco si ricomincia col solito trantran teatresco.

Cominciamo l'anno nuovo con la chiusura tristissima di uno show che ha significato tanto per noi.
Spamalot chiude (03.01.09) con una performance niente male e molte lacrime.
Becchiamo per culo due returns in prima fila del Grand, e ce lo godiamo fino in fondo e senza pensare che e' l'ultima volta ever.
Ce lo ricorda Bhaskar allo speach finale, dove anche le sarte vengono trascinate sul palco, prese letteralmente di peso.
L'ultimo Bright Side of Life tutti insieme, i coriandoli sparati in faccia e via, altro giro altra corsa, che tocca far spazio a quelle pazze di Priscilla.
(soddisfazione personale: Bhaskar non ha manco nominato Nina. Se c'era Hannah col cazzo che lasciava andare l'ultima serata senza dire qualcosa..)

Io e la YelllowBear ce ne andiamo a vedere Complicit all'Old Vic (08.01.09) con due freebies dell'ultimo momento.
Kevin Spacey (in felpetta tipo A&F) fa un piccolo discorso introduttivo per tamponare le probabilita' di disastro, della serie 'siamo alla seconda preview, se esplode qualcosa fate finta di niente'.
Applauso e gomitate nelle costole ("E' KEVIN SPACEY CAZZO!").
La play era un po' confusa, non abbiamo capito chi aveva ragione, dov'era il problema e perche' erano tutti nervosi, si e' capito solo che c'entrava questo giornalista sfigato Ben (Richard Dreyfuss) che ha scritto l'articolo sulla tortura post 9/11 che non doveva scrivere, l'avvocato Robert (David Suchet) che cerca di tenerlo fuori di prigione e la moglie del giornalista Judith (Elizabeth McGovern) che non fa altro che dire 'Non ho capito BEN, spiegami cosa sta succedendo BEN, BEN non capisco, cosa vuoi dire BEN?' (tipo Bella Figheira, per intenderci, solo con un fastidiosissimo accento americano).
Sorvoliamo la moglie stordita e Dreyfuss che ogni tanto andava sopra le righe peggio di una Nessarose qualunque, parliamo invece di Monsieur Poirot in persona (senza baffetti e scelluline grigie pero').
Che figata pazzesca. Posso morire felice, dopo aver visto Suchet recitare dal vivo.
Applauso.

On another note, Sally e Lana sono in visita dall'Australia, hanno visto un paio di cose a random, tra cui Oliver e Rock You (grazie a me, modestamente), e quindi ce ne andiamo tutte insieme a vedere Wicked (09.01.09)
Un po' una delusione, Kerry sotto la norma con le briglie alle corde vocali, Oli dedito al riffamento piu' spinto, Dianne ormai padrona dello show.
Niente di eccezionale, meno che mai Morrible e Wizard (e una povera Caroline che, deliziosa e capace com'e', non sa cose' la subtlety..)

Apppppppproposito di Australia...OMG. Luhrman potrebbe farmi credere in qualsiasi cosa, anche nella bonta' dei cuori delle persone.
Spendete du' soldi e andatelo a vedere appena potete. It's soooo bad it's fantastic.

PS: E' tornato 30 rock nelle nostre vite e gia' c'e' aria di cancellamento dai palinsesti. Mapporc..la volete lasciare in pace, la povera Tina? Che fa cantare stronzate a Jane Krakowski ogni settimana e per questo dovrebbe essere fatta santa, invece che essere messa sotto pressione coi ratings?!
Uff.

PPS: Si sono ghiacciate anche le fontane a Trafalgar Square e oggi nevica. Minchia, la Siberia tutto a un tratto? E che e'...