Monday, October 27, 2008

Come take these eyes, I would rather be blind..

Ok, e' giunto il momento di parlare di

Repo! The Genetic Opera

Ok, tralasciate Paris Hilton (che non ha mai saputo cantare) e Sarah Brightman (che e' 500 anni che canta come quando faceva Christine in Phantom..), ma ANTHONY HEAD!!! *____* Madonna che bravo che e'!



Dunque, la storia e' questa:
Nella meta' del 21esimo secolo gli organi umani cominciano a collassare. La richiesta d'organi crea il caos.
Dalle macerie del mondo distrutto la compagnia GeneCo emerge trionfante, con organi geneticamente perfetti in offerta in cambio di soldoni.
Se non si ha di che pagare, l'azienda manda il 'repossessing' man, il pignoratore, che si riprende gli organi.
Essendo gli stessi creatori della saga di Saw (sagadisaw??) e' ovvio che il Repo Man non ti viene a bussare a casa a ore pasti, ma ti viene a cercare col bisturi spianato e si riprende gli organi senza passare per l'anestesia.

La protagonista e' una diciassettenne di nome Shilo (tale Alexa Vega che era Penny in Hairspray a Broadway) che ha una malattia ematica ereditata dalla madre (morta, ovvio), e quindi vive da sempre rinchiusa in casa col padre.
Shilo vuole solo uscire all'aperto e non sa che paparino fa il Repo Man.

Shilo, come Alice, scappa e vaga per la citta', incontrando personaggi grotteschi, bislacchi, terrificanti. E un paio di plot twists niente male.

C'e' la famiglia Largo che gestisce la GeneCo, il super cattivone padre Rotti (il papa' di Mira Sorvino!) che non sa a chi lasciare la fabrichetta una volta schiattato e che amava la madre di Shilo, e i suoi tre squinternati figli, il maniacale Luigi, lo psicopatico Pavi e la drogata di chirurgia e aspirante cantante Amber Sweet (la Hilton travestita da Dita von Teese), che si contendono l'eredita' vivendo al di sopra della legge. (na bella famigliola, complimenti..)

C'e' lo spacciatore/narratore Graverobber, che di mestiere, indovina un po'? Profana tombe, ettepare, per procurarsi la droga di cui tutti hanno bisogno, la Zydrate, un anestetico euforizzante che permette di resistere all'agonia delle ripetute chirurgie. (la simpatica Zydrate si aspira dai cadaveri, che cosa poetica..)

E c'e' la madrina di Shilo, la soprano cieca (ma manco poi tanto) Mag (la Brightman in versione goth), che non sa di che pagare il trapianto di cornee e sta per ricevere la visita del repo man, ma solo dopo che avra' cantato per l'ultima volta alla Genetic Opera della GeneCo..

E segreti su segreti che nessuno vuol dire ma che, prima o poi, vengono a galla.

E vabbe' insomma, c'e' un po' da vedere. Il tutto praticamente interamente cantato.

Io sono gia' persa per la Brightman in corsetto nero. Lo so che ha cinquant'anni e lo so che e' la Brightman.
Ao', all'ormone non si comanda. (so che piangero' come na bestia, me lo sento..)



Doveva uscire a aprile ma ha slittato al 7 novembre, uscira' solo in una manciata di citta' americane, e poi dritto in dvd, a causa della pubblicita' minima data dalla pidocchiosa casa produttrice. Il film non e' ancora uscito ma e' gia' un culto a forza di passa parola.

La colonna sonora e' qualcosa tipo Linkin Park/Guano Apes meets Rocky Horror Show con una spruzzata di Dresden Dolls e un po' di rock innocente alla Hannah Montana.
Su Youtube trovate un paio di tracks rilasciate di recente, Seventeen, Zydrate Anatomy, Mark it Up..
Fatevi un'idea di quello che vi aspetta.

E' una figata pazzesca.

Vi lascio anche la soundtrack, solo 22 canzoni su 54, ma che volete rovinarvi tutta la sorpresa??

Ingordi.

No comments: