Sunday, September 21, 2008

To the 5 boroughs

Ad un certo punto dovro' pure fare un recap della vacanza/luna di miele.

Tocca che comincio, allora.

Menzione speciale a:

-Gli annunci al custom del JFK con finale alla Elvis.
-L'ostello sgarrupato da vere newyorkesi. Con tanto di blatta rovesciata su un gradino delle scale. (un minuto di silenzio per la blatta che non ce l'ha fatta)
-Il trucco dei bicchieri impilati al Bubba Gump, spiegato dalla iperservizievole cameriera (senz'altro theatre geek o aspirante performer, ne sa piu' del West End di noi..)
-Ellen's Stardust Diner a mezzanotte, coi camerieri scazzati e gli hamburger scotti. Irripetibile ma unmissable.
-[title of show] due volte.
-Il Cesso di Lusso Tour, comprendente Bloomingdale's, Tiffany's e al Rock Center.
-Manuela che, dopo 5 giorni, ancora non ha ancora capito che le porte SI TIRANO E NON SI SPINGONO!
-Suzanne Sommers seduta dietro di me a Gypsy.
-ZOMG Patti LuPone mi ha parlato. Non lavero' mai piu' questo orecchio.
-Heidi. We lust Heidi. heidi che la seconda notte e' uscita, ci ha guardati e ha fatto 'OH, HI NERDS!!!' a voce molto, MOLTO alta. Lo fa con tutti, non ci siamo offese.
-Susan che piange alla fine delllo show.
-Seth. OMG SETH. Come si spiega che di tanta gente di talento a Londra Seth conosce solo Rachel Tucker? E perche', come tutti gli americani, chiede il nome e da dove vieni? Che stiamo al gioco dei fagioli nel brattolo della Carra'?? E poi mi chiede 'ma come fai a conoscermi?' O___O ma sei cretino o che? XD
-Non comprare regali a nessuno. Che goduria.
-BETH CURRY. (OMG WE ROCK, it's the scene of the criiiIIiiime...)
-Il culo di aver Beccato Broadway on Broadway. (sotto al sole cocente, ma che ci vuoi fare..adesso ho una bella collezione di ventagli di Chicago con la Van Outen, Little Mermaid e Wicked. E un bracciale di 13 The Musical. random much?)
-Le infinite LOLz quando il cast di Spring Awakening ha cantato 'Totally STUCK' al B on B e la folla ha booato. XDDDD
-Lava Flow di Bubba Gump FTW.
-Kate Shindle che si belta via l'anima.
-Maleducazione e' uno stile di vita. I love NY, but I hate newyorkers. Dio, che cafoni.
-Le lolz per le procedure d'emergenza in CGI della British Airways. Sonore risate alle passeggere che si spizzano le hostess.
-LOL+sniffs a Sex & the City. Lo so, sono ridicola, ma Charlotte che difende Carrie da Big come un leone mi ha commosso. (hello gente di Broadway, che e' sto cameo-fest? Daphne Rubin-Vega?! Annaleigh Ashford?! Joanna Gleason!!!!!)

Varie & eventuali:
-Stage doors for the looooooooose. Le barriere a cazzo, l'ensamble che esce con gli sharpie e pretende di firmarti il programma. Ma vaffanculo e scansati che non vedo se esce Kate Shindle! Poi basta un po' di matematica: escono 15 ragazzi dell'ensamble, 4 dei personaggi secondari. Quando esce Kate o chesso' io, DOVE cazzo firma che il playbill e' minuscolo e ho 19 firme arruvugliate su 25x15cm di carta?
E cmq alla fine sono i [tos]sers e Patti sono usciti, gli altri spariti, niente Laura Benanti, niente Orfeh, niente Kate Shindle (BOOOOO)
-Hanno cambiato i semafori di NYC e nessuno mi ha detto niente. Adesso invece del classico Walk/Don't Walk c'e' un omino bianco che cammina e una mano rossa. Mah. Vabbe' che sono 16 anni che non ci vado, ma almeno mandate un text, un telegramma, avvertitemi cazzo..
-L'attraversamento continuo. Fai due passi? Attraversi. Devi andare in un negozio? e' sempre dall'altro lato della Avenue. Vedi l'Empire in lontananza? Non ti far fregare, sono almeno QUINDICI streets da attraversare. E tutte sono sul rosso, ovviamente.
-Ci serviva HSBC, e l'abbiamo trovata dopo un metro. Ci serviva di fare colazione, e spuntavano Starbucks e Diners come piovesse. Volevamo [tos] e ce li siamo trovati prima a Broadway on Broadway e poi a Sirius con Seth. Abbiamo provato a chiedere Julia Murney e un golden pony, ma non si e' avverato nessuno dei due.
-La gente che aspetta alla stage door. Lelle isteriche, mamme infoiate che si lavorano i security per far avere alle loro figlie (vestite da mignotte con la borsa con chihuahua dentro e gli iphones. Le figlie, non le mamme.) una foto con la star, e OVVIAMENTE le studentesse di teatro. Che, non importa in che contesto, devono SEMPRESEMRPESEMPRE infilare la frase 'No, perche' sai, io studio teatro al college..', mettendosi automaticamente sul piano dell'attore per osmosi, tipo non lo sono ancora, ma solo perche' lo studio sono praticamente una tua parente stretta. Eccerto.
-Le stronzate abissali che si inventano ora sul catalogo duty free dell'aereo. Ma CHI si compra sta roba, seriously? Tipo il il ciondolo a cuore in argento con cristally Swarovski che si spacca in due e dentro c'e' una USB da 3GB?? E le bamboline orrende vestite da hostess piu' brutte di Tanya.
-Le enormi pubblicita' sul Nokia Theatre di una certa Julieta Venegas (echicazz'e'?)
-Gli spagnoli attempati che si presentano allo Starbucks dell'aeroporto e ordinano in spagnolo. Incazzandosi pure perche' la barista non capiva. Quasi peggio degli italiani. Solo che gli italiani non avrebbero MAI chiesto un decaffeinato da Starbucks.
-La NBC non produce magliette decenti di 30 Rock. Io volevo solo il faccione di Tina Fay stampato da qualche parte, ma rischiavo cmq che venisse scambiata per la governatrice Sarah Palin e mi linciassero come attivista repubblicana quando NYC e' letteralmente inondata di Obama qui e Obama la' (persino sul palazzo di fronte a Ground Zero, le finestre sono coperte di lettere giganti che spellano 'OBAMA FOR CHANGE'), soprattutto dopo che la Fey ha fatto tutto uno sketch al Saturday Night Live interpretando la Palin...>_< ma allora mi vuoi male..
-Il post office from hell nel Rock Center. Da film dell'orrore.
-I bracciali di Tiffany che hanno tutti, sono comunissimi, costano uno svario e sono uno status symbol come un altro e io NE VOGLIO UNO ARGHHHHHH!!!!!!! *hanf, hanf*
-La batteria della macchinetta fotografica che si scarica senza preavviso.
-Washington Sq Park praticamente un cantiere aperto. Uff. E io volevo la foto con l'arco di trionfo di Harry ti presento Sally..
-La marea di italiani sull'Empire.
-La marea di italiani OVUNQUE. E tutti che si fanno i cazzi propri, a parlare tra di loro di stronzate e di promblemi col partner e a chi va la roba che hanno comprato da Abercrombie & Fitch (media di 3 buste a persona)
-Gli scarrafoni. Ne avessi visto almeno mezzo vivo, no, erano tutti spatasciati. Credo ci sia in corso una guerra di cui pochi si accorgono.
-Manuela e i suoi problemi con le porte. (a NYC tutte le porte o sono girevoli o dall'esterno si tirano e dall'interno si spingono. Manu questi dettagli non li afferra.)
-La carta igenica fatta di carta da forno domopak. Che accoppiata col livello dell'acqua del cesso tipo piscina olimpica e il risucchio subsonico da business class di un Boeing 747, faceva dell'andare al bagno una lotta traumatica all'ultimo sangue, tipo Predator Vs Alien.
-Passare per Cortland St Station con la metro. A rallentatore. Come se l'autista volesse farti vedere la devastazione per benino, per non fartela scordare mai, mai, mai piu'. Direi che ci e' riuscito. Sembra che il 9/11 sia successo ieri, e invece sono passati 7 anni, in cui nessuno ha fatto niente e le ruspe sono ancora li' che scavano, avvolte in bandiere a stelle e strisce.
La parte piu' difficile del nostro soggiorno e' stata rimanere piu' di 5 minuti immobili per strada, a piangere di fronte ad un cantiere vuoto tappezzato di fiori legati alle transenne.

E qui finiscono le avventure nel mondo delle due mogli, almeno finche' non capiamo a chi lasciare il cane ora che YB ha il nuovo coinquilino peloso.

Nella prossima puntata:
*Gypsy, ovvero di mucche, tony awards & zia Patti viene a Londra.
*Legally Blonde, ovvero di belting, dog grooming e cori greci.
*[title of show], ovvero di amAHzingness, di sogni che diventano realta' e di 4 persone eccezionali.
*Seth Rudetsky, ovvero deconstructions, ossessioni e talento da dar via aggratis.
*[title of show], vedi sopra
*Wicked London, ovvero come alzarsi durante uno show e ANDARSENE.
*We Will Rock You cast change, ovvero ma cazzo e' l'ultima di sta tipa qua?? ma nooo...
*Notte al Trocadero, ovvero "ma dai, c'e' una sala giochi immensa qui dentro e non ci ero mai venuta????"
*NeverNeverLand, ovvero "Scott Alan CHIII???" But OMG Cassie prettyprettypretty!

8 comments:

Valeria said...

La venegas è quella che ha tormentato gli italiani con la canzone "me voy, que lastima pero adiooos, me despido de ti y me voy". Quella che ha deciso che per lasciare il moroso è meglio farlo andandosene in mongolfiera, che dalla porta sennò è già visto e rivisto. Quella che canta la terza strofa della canzone "Nada de esto fue un error", che è uguale identica alla seconda (che canta paulina rubio *sbav*) e alla prima (cantata da Coty), sicché è una strofa completamente inutile, infatti appena Paulina smette di cantare io cambio canzone.

Sei più tranquilla ora che sai chi è, vero?

Per il resto: abbasso gli italiani ovunque. E scommetto che c'era almeno uno del mio paese, dato che TRE volte sono andata in giro per Bologna e TRE volte ho beccato compaesani. Sono come la peste. Ovunque.

Nerwen said...

Ohhhh, ma la conosco. Cioe', la canzone. E' la colonna sonora di qualcosa? o di una pubblicita'?

Valeria said...

Uuuuh parli con Miss Non-vedo-la-tv-dalla-quinta-liceo quindi non ne ho idea se è colonna sonora di qualcosa...
Mi è solo capitato di vedere un pezzo di video una mattina mentre ingurgitavo caffè... In effetti non ricordo la sua faccia.

E sia, googlo.

valex said...

Dico solo LOL.

E comunque tanto perché non mi passa un cazzo, Julieta Venegas è anche quella che canta Morena Mía con Miguel Bosé.
Eeeehhh lo so che ADESSO che vi ho detto questa cosa la vostra vita ha di nuovo un senso.

PS La prox volta anche io voglio venire nella mega sala giochi.

clau said...

trauma gli italiani ovunque :|
noi giocavamo a indovinare se i turisti erano italiani, anche da una ventina di metri si riconoscevano e se avevano una borsa/maglietta di abercrombie & fitch non si poteva sbagliare :D

e maledette porte, grazie per avermi delucidato ora mi rendo conto del perchè ogni volta sbagliavo, sono diverse da noi! e io che pensavo solo di essere stordita momentaneamente :P

i semafori che io sappia li hanno cambiati prima del 2005, ero un po' traumatizzata quando li avevo visti, ma soprattutto mi sono chiesta dove fossero finiti, io ne voglio uno! ci saranno su ebay?!

Nerwen said...

Cla, ideona! ci saranno da qualche parte, che fanno? li rottamano? ora la mia missione nella vita e' avere un semaforo di NYC.

Manu gli italiani li avvista dalle meches delle donne e dal'abbronzatura tarocca. A&F devo dire aiutano molto *fissa con insistenza i BIB*

YB said...

Ci tengo a specificare che la primissima felpa A&F dei BIB risale a quando in Italia manco sapevano che esistesse 'sta marca ecco!

E poi le felpe tengono un caldo mostruoso, il cotone delle magliette resiste pure alle lavatrici inglesi e poi...c'è stato un terremoto, una tremenda inondazione, le cavallette!!!! XD

YB

Valeria said...

Uooooo mi ero scordata di "morena mia"! Che poi io ce l'ho quella canzone, e dovrei vergognarmi a dirlo mi sa....Però so che prima o poi verrà fuori che ascolto spesso "como un lobo" di bosè, quindi vabbè. Vaneggiamo.

Per concludere: ho appena scoperto, googlando, cos'è abercrombie & fitch. Quanto sono poco moderna....