Thursday, March 27, 2008

Dot dot dot smiley face (aka The Wedding Singer Tour in Reading)

Cominciamo col dire che sul sito dell'Hexagon potrebbero anche dircelo che hanno asportato 4 file per far spazio all'orchestra pit.
Cosi' evitavamo di prenderci la fila E pensando di stare a meta' strada degli stalls ritrovandoci invece in fottutissima prima fila. Imbarazzorama, sprofondate per non farci vedere nelle sediole da oratorio.

Lo show in se e' delizioso, anche se ci sono delle piccolezze che mi mettono proprio off e mi fanno rimpiangere Broadway.

Tipo: perche' il protagonista, che non dovrebbe essere bello ma quanto meno giovane e idealista, e' invece un 40enne con la pettinatura da Bjorn Borg e un po' de panzetta?
Giustamente la Linda sembra la Berte'. Mi pare logico.
La recitazione in generale mi mette MOLTO off.
Non e' orribile, ma ha qualcosa di strano.
Saranno i finti accenti americani, a dir poco osceni in certi casi, che sopportavo invece bene in Seeking Susan..(il parallelo con DSS funziona bene anche per le atmosfere anni '80 e gli osceni fuseaux fucsia.)

O sara' Natalie Casey, che devo aver visto altrove oltre Fame.. Era in quella mezza puntata che ho visto di Two Pints..
Questo modo di recitare mi ricorda qualcos'altro. Ha un po' di Jenna!Scara, con quei scatti e quelle mossette/faccette come espediente per fare la goofy e far ridere il pubblico.
Io sono abituata a Laura Benanti, e Laura Benanti non fa faccette quando interpreta Julia, e non si muove come avesse le pulci, eppure risulta simpatica e fa ridere comunque.
Comesesspiega?

Ggiodiggiacobs, nel frattempo, e' dio.
Cioe', intendiamoci, e' la peggior Holly che abbia mai visto, Amy Spanger le da una pista, non e' capace di muoversi e anche quando esegue perfette coreografie in sincrono con gli altri ha sempre quella faccia che hanno i bambini alle recite scolastiche, quelli che vengono comunque messi upstage e non fanno altro che guardare i movimenti del vicino, o un punto fisso sugli spalti per non scordarsi di contare i passi. Le manca giusto la lingua tra le labbra.
Vocalmente, spiana i muri.
Roba da alzarsi in piedi e spellarsi le mani.
Facesse Elphaba manderebbe in visibilio l'Apollo Vic.
Assoluta.

Simon Polmoni Di Catrame scorazza come un gallo cedrone, padrone del palco.
Ormai s'e' capito che non sa recitare se non con la voce di Nicky di Avenue Q (che e' la sua vera voce, purtroppo..), ma fa un gran bell'effetto.
Il ragazzo e' in gamba, porta a casa la serata con maestria, la voce ce l'ha e fa ridere senza nemmeno sforzarsi, avvantaggiato gia' dal fatto che per natura la gente e' piu' portata ad amare Holly e Sammy che Julia e Robbie.
E' un Sammy adorabile (quello di Broadway l'avrei ucciso, insopportabile) ma pagherei soldoni per vedergli fare Robbie.

A fine show, Manu viene placcata da un suo ex dipendente che si crede il dono di dio al teatro musicale e invece si ritrova sempre a vendere t-shirts al merchandise degli show, non mancando di vantarsi dei suoi ammanicamenti, dei performers amici di Facebook e del suo quasi big break (che deve arrivare ormai da anni e ci crede solo piu' lui. E forse sua mamma.)

Ci liberiamo in tempo per beccare Simon, che esce a fumare la sua bella e liberatoria dose di cancro accompagnato da Jane, la ex coinquilina di Fem che qui fa la dance captain.
Se ne esce come prima cosa con un 'Non sapevo sareste venute!'.
Grazie al cazzo, se mi aggiungevi al Facebook te lo dicevo settimane fa.
Prosegue con un 'Scusate you guys, ma vi ho visto l'attimo prima che si chiudesse il sipario!'
Grazie al cazzo, se mi aggiungevi al Facebook te lo dicevo settimane fa.
Poi un: 'Allora, come va? Che e' successo in questi mesi?'
Grazie al cazzo, se mi aggiungevi al Facebook etc etc, ad lib.
E' inutile che continuo senno' vado avanti per eoni.

Al contrario di Fem, che all'annuncio del matrimonio ha avuto la reazione di una mucca al passaggio a livello, Simon stava quasi per saltellare, facendo anche 'YAY!' alla Bad Idea Bear, per poi aggiungere che e' il suo secondo matrimonio same sex.
Persino Jane sembrava piu' entusiasta di Fem.
Quanto meno si e' congratulata. Mah.
In generale, Simon era pissed off perche' abbiamo visto 'uno show di merda', sempre per la storia della scenografia tagliata e delle gag ridotte per mancanza di spazio.
In effetti l'atmosfera era un po' da produzione parrocchiale, spero che in full gear sia un po' meglio.
Tipo la scena della nonnina che fa aerobica sotto il portico di casa, trasformata per l'occasione in: tizia ottuagenaria in tenuta da Jane Fonda piazzata tra due vasi con alberello piantato, di quelli che si mettono ai lati dei tavolini dei bar all'aperto.
Ora, se non avessi saputo che la scena si svolge sotto un portico, avrei detto che la vecchiaccia era al parco, o al massimo in un vivaio.
La casa di Julia, dove lei prova il vestito da sposa e si rende conto che il suo nome da sposata sara' Julia Guglia (letto Gulia, ovviamente), sembra a malapena uno scantinato coi mattoni a vista.
Ma vabbe'.
Sembra in forma, Simonuccio, ha perso qualche chilo (ettecredo, non siamo piu' a Q, non si va piu' avanti e dietro su un palchetto, qui si balla, si suda e si fa esercizio, cheddiamine!), all in all contento.
Di mettersi in macchina e poter guidare fino a casa, finalmente, di avere presto una settimana off e di annunciare che tra qualche settimana si sposa anche Jon (auguri a Jon).

Poi siamo saltate sul primo treno utile e siamo arrivate a casa in tempo per non far esplodere il cane.

Mi sento che devo vedere Sound of Music. E Jersey Boys. Gone with the Wind e Marguerite. Rock you e Les Mis.

Cio' non succedera' perche' dobbiamo cambiare casa, mi serve un laptop nuovo, mi devo sposare e nel frattempo continuare anche a mangiare.

Dettagli.
Che vuoi che sia.

Nel frattempo, oggi viene giu' Nina (senza Amber, che strano le Archies spaiate..), che si porta Manu a vedere Hairspray (auguri, 2h e rotte in piedi. Chi ve lo fa fare?).

Prossima tappa, Paul al suo Notes in heels (fachevengaRusty, fachevengaRusty..)

PS: MimancaWicked. No, bugia. MimancaKerry.
Ecco.

9 comments:

Manuela said...

ah guarda, x me il primo aprile possiamo abbandonare ogni pensiero di tkts-are per Rock You o Les Mis e andare a fare la day queue eh! mo l'ho detto! godiamoci Kerry finché dura! poodoz!! che non è come Karen chiama Jack (ma quasi)!

bhmh said...

Evitiamo il discorso mi manca Wicked che è meglio..

Ma che carino Simon che vi dice che è il suo secondo matrimonio same sex! ^^

Nerwen said...

...non mi tentare..
Io voglio Les Mis..Rock you puo' aspettare, non lo vediamo da ottobre e non c'e' nessuno che dobbiamo assolutamente vedere..
Argh, indecisione..non c'e' niente che ha una matinee?

bhmh said...

Fanculo anch'io voglio Les Mis! meh.

valex said...

ma io ero convinta di aver postato e invece il mio commento non c'è ù_ù

cmq me vuole vedere rock you, portate me a vedere rock you!

e lol alla mucca al passaggio a livello

Nerwen said...

Povera Valex ignorata dal blog..
Io ti ci porterei a Rock You, ma sei cosciente che Jenna non c'e' piu' e che la sostituta non e' all'altezza? Sopporterai il colpo?

Anonymous said...

Can I get a napkin, please?!?!?!
Altro che flash mob, se mi decido a firmare quel dannato documento per l'Erasmus, giuro che farò un musical da solo ballando nudo davanti all'Apollo XD

... E per festeggiare vi porto un vagone di crostatine al cioccolato!! XD

Steve

Nerwen said...

Ti voglio bene, Stevie.
Tu si che sai come arrivare al cuore di una ragazza.
XD

valex said...

oddio can i get a napkin please, son 3 giorni che la canto!

cmq kia': non lo so se lo reggo, ma non vederlo in generale credo sia peggio, cioè insomma... mi voglio rivedere rock you :P
cercherò di farmi un auto-lavaggio del cervello prima per vedere se riesco a dimenticarmi quanto era caruccia jenna così magari non svengo dall'orrore :P

VGGGY!!!!