Tuesday, December 18, 2007

Hi moth, meet the flame.

Per chi non lo sapesse, io sono il controsenso vivente.
Nemmeno 'un', no io sono IL controsenso.

Nello specifico, sono considerata una cinica solitaria bastarda senza cuore e una bipolare dalle emozioni estreme e dalle passioni brucianti.
Nello stesso corpicino, ebbene si.
Sarà che sono Gemelli, che ne so.
Fatto sta è che se non sono psicopatica, poco ce manca.

Nello specifico specifico c'è una donna che mi stravolge.
Anche quando penso di essere tranquilla e serena, a badare ai fattacci miei in una sala cinematografica di un mall qualunque.
Sto calma, mi ripeto da giorni che huff, ormai è tutto passato, i tempi di Q sono finiti da un pezzo e ora posso gestirla come una persona qualunque, senza darle nessuno status particolare.

E quindi me ne vado bellamente al cinema, a vedere quella gran minchiatazza natalizia di Enchanted.
Pensando, giustamente, di andare a vedere Idina Menzel (5 minuti contati on screen e primi piani a dir poco unflattering. Voglio parlare col regista.).
Invece sta tizia maledetta, Amy non so che, mi ha ammazzato.

Cerco di essere più specifica nello specifico dello specifico: la protagonista mi ha ricordato talmente tanto Clare che ho pianto a metà film e ho sofferto come una bestia a ogni close up per tutto il secondo tempo.
Troppo impegnata a immaginare lei in quel ruolo, cosa avrebbe fatto, come avrebbe cambiato cosa e come, e ommioddio quanto sarebbe stata lovely...
Poi sono uscita, e ho pianto ancora.

Perchè sono triste, perchè mi manca, perchè a volte non mi ricordo il suo viso anche se mi sforzo eppure ho l'esatta forma dei suoi occhi stampata in testa, perchèperchèperchè..Vaffanculo anche ai perchè.

Non c'è giustificazione, è così e basta.
Mi toglie il fiato quando mi abbraccia e mi fa sorridere tanto che mi fanno male le guance.
C'è bisogno di spiegazioni, per questo? La gente va in giro a smantellare i propri sentimenti, di solito? O io lo devo fare perchè avendola conosciuta che faceva l'attrice, ovviamente sono fan. Ma se invece a me interessasse comunque? Come glielo spiego?
'Guarda, vorrei davvero che andassi a fare la cameriera col lavoro normale come avevi detto, così non mi devo più fare scrupoli se oso invitarti a prendere un cazzo di caffè'.
E' anche abbastanza ridicolo, voglio dire, cosa cazzo me ne frega a me del programma per bambini in cui viene mangiata da un marshmallow rosa impazzito, o la strega che diventa fungo e va in giro con una pecora morta appesa sulle spalle, o i muppets politicamente scorretti di Q.
Se era Les Mis era uguale, sarei rimasta fulminata allo stesso modo. Guarda caso anche la mia migliore amica è un'attrice di teatro, non sono meno orgogliosa dei suoi successi perchè non è nel West End o non appare in tv..
E mi sto giustificando di nuovo. Mapporc.

Tanto per concludere, segnalo anche questa, che è da ridere:
Sempre per chi non lo sapesse, io non ricordo i miei sogni. Se me li ricordo, è perchè sono incubi.
Lunedì notte ho sognato Clare.
Kieran l'aveva lasciata, ed era così totalmente triste e disperata che, nel sogno, non ho potuto far altro che abbracciarla e piangere a mia volta.
Manuela mi ha svegliato perchè singhiozzavo nel sonno.

Ora ditemi voi dove sta la parte cinica e bastarda perchè mi serve, mi serve SUBITO.

Per ora, ho solo la parte borderline e vi assicuro che non è una passeggiata.

2 comments:

Marky said...

*hugs..

Davvero preferiresti che facesse la cameriera, o cmq un qualsiasi altro lavoro normale? :/ non avreste però più la possibilità di vederla cantare/recitare/ballare :/ ..

Cmq Amy Adams *__* tutto ciò che so è che è nata a Vicenza ed era la cugina di Tara in Buffy, in quell'unico episodio Tara centric di tutta la serie, The Family, da qualche parte nella 5 stagione..

Nerwen said...

Ma che me frega del cantare, se faceva la cameriera l'avrei trattata come una persona qualunque, e soprattutto LEI avrebbe trattato ME come una persona qualunque.