Saturday, May 19, 2007

Wasn't me.

Cioè, ieri Chicago, domani Q, domenica riposo perchè me lo merito, lunedì è il mio compleanno e faccio come cazzo mi pare e vado a Drowsy, martedì se mi riesco ad alzare all'alba c'ho Wicked.

Non, e ripeto NON, è colpa mia se Sabrina e Petra andavano a Evita stasera, e Elle tutta sola a Avenue Q (l'undicesima volta in un mese? è più scema di noi, che stiamo a 21 in 8 mesi..), insomma, capite bene che non potevamo farla andare in solitaria again, povera stella, sapendo poi che in prima fila c'erano Luisa e India e che comunque le avremmo dovute incontrare alla stage door..e capirete anche che davanti al botteghino del Coward non hai tanta scelta, DEVI controllare se hanno ancora biglietti da £10 nel Grand Circle..

Non è poi colpa mia se i posti disponibili sono quelli esattamente vicino a Elle e non è ancora colpa mia se mi ritrovo dentro il teatro alla velocità della luce.

E vorrei sottolineare che non è affatto colpa mia se c'erano 3 posti migliori proprio alla fila B del Grand, e che all'intervallo abbiamo trovato posti ancora meglio negli stalls e quindi abbiamo tranquillamente sguisciato in seconda fila.

Non è quindi colpa mia nemmeno che delle puttanelle si siano fatte fare un upgrade e gli abbiano dato proprio i posti in seconda fila, costringendoci a spostarci fino alla fila J, ultimi tre posti al lato, dove casualmente Clare deve passare durante Money Song.

E non, ripeto NON, è colpa mia se quando arriva, Nicky in una mano e il cappello nell'altra, e quello che mi aspetto io è un occhiolino, al massimo un cenno o un sorriso per farmi capire che ci ha visto, e invece ci mostra 600 denti ed esclama 'HELLO!!' praticamente facendo mangiare il cappello a Manu..

Non che non è colpa mia. Sono una vittima innocente.

Talmente innocente che quando è uscita non ci abbiamo nemmeno provato a fermarla, aveva due amiche/parenti dietro, una busta enorme tra le braccia e il viso stanco di una che scartavetrato tutti i muri di casa con uno spazzolino da denti.

Però ancora sorrideva, ancora faceva ciao con la manina rallentando il passo ma non fermandosi come a dire 'vi prego stavolta non mi bloccate, muoio di sonno..'
Ma che carina che è con quel sorriso stanco e la sua manina che sventola, è il nostro 'grazie per essere venute', e il 'grazie per avermi lasciato andare a casa', e tanto ci deve bastare.


PS: Petra mi ha regalato dei cioccolatini al caffè per il compleanno. Incartato e tutto, con tanto di card della Forever Friends.
Sono rimasta senza parole, con Manuela che mi sussurrava all'orecchio "Devi dire 'grazie'.."
Scusate, non sono abituata.

PPS: Sono uscite le nomination ai Tony.
Che noia che barba che noia.
Diamo il Tony alla Ebersole e a tutto il cucuzzaro di Grey Gardens (ZZZzzzZZZZzzz...), un'altro a uno a caso dei mocciosi di Spring Awekening e andiamo tutti a casa che s'è fatta 'na certa.

4 comments:

Anonymous said...

Tanti auguri dal Giappone tutto!!!!!!!!!! XD

Anonymous said...

ps: ovviamente è quella pirlocchera di Valeria che scrive... Ma perché le parole da verificare prima di postare sono così astruse??!

ygbfngsg.. MA TE PARE MODO?

Nerwen said...

LOL, grazie Valè, avevo capito che eri tu, chiapponese inside..XD

Anonymous said...

Chiapponese inside io? Giammai. Inside the chiapponese(aka Aya) invece mi sta bene. (ma non dire che l'ho detto)