Sunday, November 26, 2006

It's funny the tings that float...

-Conferenza a 6 su Skype, con migliori amici da Venezia, da Bologna e dal Belgio:
Gran casino, ma very, very, VERY funny.

-Nuovo lavoro:
Uguale al vecchio, not funny.

-Tizio che , secondo il 'profilo ospite' dell'albergo, abita a Via Privata Chiappa 16/A:
Funny. Not funny quando non trovi altri italiani in ufficio che capiscano il joke.

-British Museum:
Funny, è pure gratis. Not funny che chiudono alle 6 ma ti buttano fuori alle 5:15. E qando dico 'buttano', intendo 'buttano'.
Funny anche mia mamma che non si capacita che so leggere i geroglifici. Cosa posso dire, sono una donna dai molti talenti...(mi sta per arrivare una chackramata in testa, lo sento...)

-National Gallery:
Minchia la gente. E' gratis, te credo.
E' funny che spostano i quadri ogni tanto, quindi i Girasoli che mi ricordavo io stavano da tutt'altra parte, tipo caccia al tesoro..

-Il London Eye:
Not funny, ti fissa, è inquietante, ma chi se l'è inventato quel coso orrendo?

-Clare Foster che ci presenta il fidanzato:
HOLY SHIT!!! Coppia a dir poco stunning, a mio modesto parere. *me già immagina i bellissimi bambini che sforneranno..*

-L'ultima performance di Ann Harada in Avenue Q:
Not funny. Ci stava scappando la lacrimuccia.

-Mary Poppins al Prince Edward Theatre:
NOT funny. NOTTTT funny. Uff, soldi buttati, invece di vedere una Mary sotto acido che sorride in maniera inquietante, storpia tutte le canzoni e si fa rubare la scena dalla signora Banks...andavo a vedere Idina, porcaccia vacca.
E quando siamo passate alla stagedoor del Noel Coward per salutare Clare è uscita a razzo parlando al telefono e non ci ha manco viste.
Not. funny. at. all.

-Converse nere a 17 sterline:
Oh my god. OH MY GOD!! *MIE!*

Altre cose inutili in ordine sparso:

A)Per ora abbiamo: ristorante preferito Thai, ristorante preferito Giappo, pizzeria preferita. Creperia preferita, cappuccino mattutino preferito (Costa, stranamente, non Starbucks..). Si sta eleggendo l'indiano e il cinese preferito, la lotta è accanita.

B)Quando piove qui, piove talmente tanto che ti escono le branchie.

C)Quando si scassa un vagone della metro ti avvertono dopo due secondi e hai qualcosa come 5 o 6 alternative diverse per raggiungere la tua meta combinando tutte le linee metropolitane, senza contare i bus in superficie. Risultato: arrivi a lavoro al solito orario, nonostante la folla, il tempo di capire in che direzione devi andare e la flemma inglese.
A Roma stavo ancora in banchina a chiedermi cosa cazzo era successo.

D)Non so più disegnare, cazzo.


Goodbye Miss Harada, I'm soooo gonna miss you...
(Ann Harada @ stagedoor, october 14th '06, (C)Manu)

7 comments:

Anonymous said...

ihihihih mi mancava un tuo post delirante :D :D :D
e com'è che non sai più disegnare?!?
noooooo!!!!

clau

Nerwen said...

Perchè volevo fare un regalo a Clare e mi sta uscendo una merda, e il 7th dec glielo devo dare per forza..-_-' *me nel panico*

Anonymous said...

Se se, na merda.. ù___ù
Smettila! :P

BhMh

Anonymous said...

Oooooh ma adesso sai leggere pure i geroglifici??Ma soprattutto..Perché?????

Dai non scoraggiarti,magari ti so venuti male i disegni perché dato che piove tanto ti si è umidicciata la carta. Si ok taccio.

Charlie in attesa di nuove avventure

Anonymous said...

la storia dei geroglifici mi ha fatto rotolare dalle risate! geniale sto post, quasi quasi come quello su "Miss Menzel" di Ottobre!
;P

Kay

Nerwen said...

è vero. Cioè non so leggere TUTTO, ma le parole ricorrenti, i cartigli e certe formule retoriche che usano spesso sono facili da ricordare..
Tipo, dopo aver visto la sala dell'Egitto
Io: 'Non hanno niente di Tuthankhamon..'
Mia Madre: 'Come cavolo fai a saperlo?'
Io: 'Perchè non scrivevano mai Tuthankhamon, nei cartigli scrivevano il suo primo nome, Kheprunebre, e non c'è da nessuna parte..'
Mia Madre: 'O___O'

XD

angel said...

un saluto da un'altra espatriata ^_^
io però non ho ancora trovato una pizzeria decente…