Thursday, January 19, 2006

Tutti in PACS '06

Che delusione, ancora una volta.
Sentirmi dire che il 2006 è un miraggio e che in realtà siamo in pieno medioevo, che qui le streghe non si bruciano, si mettono direttamente nel micronde col grill, a due passi da Giordano Bruno che si rivolta nella tomba a ritmo di WMCA.

Che tristezza sentirmi dire da un vecchio prolisso e avvilente che due persone che non hanno figli non hanno diritto al reindirizzamento della pensione, perchè la donna non ha rinunciato alla carriera per i figli e quindi non si merita nessun risarcimento, sta parassita col grembiule e i bigodini in testa come cazzo si permette di parlare, che deve solo pensare a sfornare figli e che vadano a lavorare presto..

Che piangere, sentire parlare LaRussa di 'leggine' che basterebbero ad accontentare sti froci esosi che, pensa che pretese!, vogliono poter avere dei diritti.

Che piangere vedendo volantini di Azione Giovane che mette in guardia contro i PACS perchè permetterebbero agli omosessuali di poter adottare...nemmeno la soddisfazione di avere contestatori esperti ed informati, no! Ci toccano fascistoidi analfabeti e sgrammaticati!

Sentirmi dire dal solito panzone leghista che 'Nessun gay va discriminato. E comunque 'sovrappeso' lo accetto, gay lo va dire a qualcun altro..'

Che abbattimento quando ancora prima di raggiungere Piazza Farnese, alla stazione Termini, mi vedo consegnare un libriccino esplicativo della Calvary Chapel che, perentorio, mi elenca i modi per essere sicuri al 100% di andare in Paradiso, soddisfatti o rimborsati! Loro non te lo dicono nel depliant, ma hanno canali privilegiati con dio, la linea diretta, non so se mi spiego..mi si dice abbiano anche sconti del 30% su ali e aureole varie, grande scelta all'interno, per i colori, chiedere alla cassa...

Sentirmi dire da qualunque parlamentare misconosciuto e insignificante quanto è importante difendere la famiglia (quale? di chi? la sua?), non pagare le tasse per far si che due checche isteriche possano avere, per dire!, garanzia di assistenza sanitaria, e quanto è importante difendere la vita, la casa, i soldi, la salute (ancora: di chi? La loro?) e perchè no allora anche il gatto, il sale grosso e la dentiera della nonna.

Tutto, proteggono tutto. Tutto quello che va incontro ai loro raffinati gusti (di chi? perchè le convinzioni medioevali di queste persone mi pregiudicano l'esistenza mentre io devo pagare le tasse e con quei soldi pagare la pensione ai loro genitori?), il resto non conta niente. Noi NON ABBIAMO IL DIRITTO ALL'OMOSESSUALITA', l'ha detto il Grande Crucco vestito di bianco, perchè dovremmo avere anche qualunque altra pretesa? Non abbiamo il diritto di ESSERE. Gli omosessuali non ESISTONO. Non sono i loro poliziotti, i loro tassisti, le loro parrucchiere, i loro avvocati, architetti o cameriere, non sono i padri di famiglia che vanno al Max a rimorchiare 18enni compiacenti mentre la moglie pensa sia a vedere la partita, non sono le loro figlie e i loro figli e le loro mogli.

E invece vaffanculo.
IO esisto, e sono la spina conficcata nel culo di questi guardiani della morale, di questi signori dell'apparenza. Io continuo ad esistere, io e i miei amici, i gay e gli etero che hanno scoperto dove si trova l'interruttore che accende il cervello, continuiamo ad esserci e a mandarvi affanculo ad ogni parola putrida che vi uscirà dalla bocca, cari lord dell'etica sociale, a mordervi nelle chiappe ad ogni passo indietro che farete fare a questo povero paese di merda.

1 comment:

Xenomorph said...

Stamani ne hanno parlato in un servizio mandato in onda durante una trasmissione su Rai1 verso le 10.. qualcosa che ha a che fare con il parlamento, ma non ricordo il nome..

In sostanza hanno detto le solite cose..
Chi si prostrava a favore del tutto, e chi invece si nascondeva ancora dietro le solite scuse dell' egemonia famigliare, il vero senso del *matrimonio* ed altre puttanate simili..

Per un attimo ho pensato che magari avessero ripreso anche noi.. :P
Però nada.. u_u