Thursday, December 15, 2005

Rize

Guardate RIZE, di David Lachapelle. Guardatelo bene, guardate cosa sanno fare quei ragazzi.

Se vivessi in un posto dove il giorno prima portano tua madre in galera per droga e il giorno dopo sparano a tuo fratello a scuola, vorrei poter bruciare la mia vita spaccandomi il bacino ballando, acclamata da tutta la Los Angeles di cui la gente normale ha paura.

Se potessi scegliere vorrei trovare un Tommy the Clown che salvi anche me dalla strada, dicendomi che ho qualcosa da dare, che posso vincere anche senza una pistola in mano e senza nemmeno sfiorare l'avversario.

Se mio nonno mi avesse sparato ad un braccio tentando di uccidere mia madre e mio fratello neonato vorrei saper pescare la forza per essere comunque il migliore senza ammazzarmi di crack.

Il sangue stesso che mi scorre nelle vene mi farebbe sentire da dove vengo, il mio sudore, e il bianco dei miei occhi e i colori che porto sulla faccia, e trovate le mie radici, dalla terra, sorgerei.

1 comment:

rossogiuda said...

Non trovo mai il tempo di leggere quello che m'interessa davvero, come il tuo blog. E ammetto che non ti vedrei granchè a ballare via il dolore..ma ammetto anche che non ti conosco affatto.

un abbraccio, a te e a chi sta con te..sotto le coperte.